Partita

Toro muscolare, Eder rimedia

L’Inter sbatte sul Torino in una uggiosa tarda mattinata di novembre davanti ad un pubblico fantastico che ha applaudito la squadra anche sullo 0-1, infatti sono stati gli ospiti ad andare in vantaggio con una saettante scorribanda di Iago Falque, l’unico dei fantasisti in campo apparso in giornata. Eder però entra e risolve trovando il pareggio su assist morbido di Icardi. L’Inter ritrova fiato e gambe nel quarto d’ora finale, Vecino stampa la palla sulla traversa, mentre Icardi ed Eder sparano alle stelle e Perisic non impatta la semirovesciata, Toro ancora punturoso nei minuti di recupero, ma finisce 1-1.

E’ stata una gara di enorme fisicità, dove i granata, quarto d’ora finale a parte, sono apparsi più determinati e con quattro ex in campo particolarmente stimolati. Mihajlovic ha pensato a tre marcature a uomo a centrocampo, con Rincon a seguire ovunque Borja Valero, Obi ad annullare Vecino e Baselli a mettere in difficoltà Gagliardini. Sulle fasce, come detto, gli uomini di qualità si vedono poco da una parte e dall’altra, Ljajic tracheggia tra le linee, Iago Falque viene servito solo con palle alte, non c’è il solito Perisic. Il primo tempo finisce con poche conclusioni, ma si fa apprezzare per la fisicità con duelli giganteschi tra Skriniar e Belotti oltre a quelli a centrocampo, con Orsato che fischia troppo e potrebbe lasciar correre. Nella ripresa l’Inter parte forte, Sirigu si mette in mostra sul colpo di testa di Vecino, poi Falque decide di partire palla al piede e infilare Handanovic sul suo palo. L’Inter accusa il colpo, soffre le avanzate silenziose di De Silvestri, per un quarto d’ora il Toro non la fa più uscire, poi il solito frizzantino ingresso di Eder che riequilibra il match. Si chiude tutti in avanti, rimangono in difesa i soli Skriniar e Miranda, Perisic tutta fascia a sinistra con Valero a coprirlo, Candreva e D’ambrosio a destra, Eder ad affiancare Icardi e Vecino e Brozo sulla trequarti, ma non basta.

IL TABELLINO

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo (76′ Brozovic); Vecino, Gagliardini (69′ Eder); Candreva, Borja Valero, Perisic; Icardi.
A disp. Padelli, Berni, Cancelo, Ranocchia, Santon, Dalbert, Joao Mario, Brozovic, Karamoh, Eder.
ALL. Spalletti.

TORINO (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Burdisso, Ansaldi; Baselli, Rincon, Obi (73′ Acquah); Iago Falque (83′ Niang), Belotti, Ljajic (89′ Berenguer).
A disp. Ichazo, Molinato, Acquah, Moretti, Valdifiori, Gustafson, Alex, Berenguer, Lyanco, Edera, Niang, Milinkovic-Savic, Boyé.
ALL. Mihajlovic.

ARBITRO: Orsato.
Assistenti: Di Fiore e Manganelli.
Var: Tagliavento (Alassio).
Quarto uomo: Abbattista.

Marcatori: 59′ Iago Falque, 79′ Eder.

Ammoniti: Vecino, Skriniar, Brozovic (I), Burdisso, Rincon, Sirigu, Obi, Acquah (T).

Note: Spettatori 71.581.
Recupero: 1′ – 4′.