Pagelle

Le pagelle di Southampton-Inter 2-1, bene Handanovic e Icardi

FBL-EUR-C3-SOUTHAMPTON-INTERHandanovic 7 Perdonabili tre uscite difettose nella prima parte di gara, la sua partita inizia con la grande parata sul rigore di Tadic, fa il massimo anche nella ripresa, con un volo e un colpo di reni, non può nulla sui gol.

D’ambrosio 5,5 Diversi errori in apertura, interessante come cerca l’interno del campo in fase offensiva, partecipando produttivamente all’azione del gol, ma nella ripresa cala vistosamente.

Ranocchia 6,5 Uno dei più sicuri, tanti gli interventi difensivi determinanti, intercetta, lotta e ribatte, non molla fino alla fine.

Miranda 6 Solite sbavature iniziali, ma anche nel finale per la stanchezza, in mezzo offre la consueta buona prestazione, ma è sorpreso dal cross di Tadic del 2-1.

Nagatomo 5,5 Partita segnata dal’autorete, per larghi tratti deve marcare l’uomo più pericoloso del Southampton, Tadic, va in leggera sofferenza e a volte si fa schiacciare troppo, ma se la cava.

Candreva 5 Si vede solo per il cross nell’azione del gol, rischia il rosso per una mezza gomitata.

Gnoukouri 6,5 Tocca pochi palloni, ma di qualità, ha i numeri e se crescerà può essere lui il play-maker che l’Inter cerca.

Medel 6 Solita battaglia in mezzo al campo, sempre presente in fase difensiva, soffre meno la fisicità dei centrocampisti biancorossi rispetto all’andata.

Perisic 5,5 Troppe giocatine e nessuna fiammata, dorme sul pareggio, ma almeno stasera si sacrifica in fase difensiva.

Banega 5,5 Vecchi gli regala la sua posizione, può giocare da seconda punta, alle spalle di Icardi o sul centrosinistra, abbassandosi anche a prendere palla, ma non trova mai il dribbling o il passaggio vincente, gliene offre invece uno Icardi, ma si addormenta in area. Come spesso gli capita, sparisce nella ripresa. Preoccupa anche come soffra i raddoppi di marcatura.

Icardi 6,5 Uno degli ultimi a demordere portando il pressing anche nei minuti finali, un assist non sfruttato, un gol da campione, ci prova dalla distanza nella ripresa.

Eder 6 Ci mette volontà, ma entra quando la squadra non c’è più.

Melo sv

Biabiany sv

Tags: ,