Partita

Icardi non basta, sconfitta a Southampton

van-dijk-southampton-gol-inter-2017-750x450L’Inter non demerita per un’ora andando anche in vantaggio con il solito Icardi, poi subisce la rimonta con un gol da calcio d’angolo e una clamorosa autorete di Nagatomo, non c’è la forza di reagire.

Inter attenta e compatta, chiusa con due linee da quattro, più Banega che a volte rinfoltisce il centrocampo oppure pressa Romeu, con Icardi che si occupa dei difensori centrali. A Gnoukouri il difficile compito di prendere Ward-Prowse, che come all’andata garantisce il consueto rapido smistamento palloni e cambi di gioco. Inter che nei primi minuti riparte bene in verticale, gran palla di Icardi per Banega che perde l’attimo. Nei seguenti dieci minuti l’Inter fatica a controbattere, i tre attaccanti del Southampton sono in costante movimento e vicini, la squadra biancorossa va al tiro ripetutamente, ma sono tutti tiri freddi, che non impensieriscono Handanovic. Il Southampton forse sottovaluta l’Inter e non ci mette cattiveria nei sedici metri finali. Fase centrale del primo tempo più sporca con errori tecnici da una parte e dall’altra, poi esce bene l’Inter e Icardi segna, come sempre tramuta ogni pallone in oro. Gol ravvicinato, ma nemmeno facile, spalle alla porta si gira con una gran torsione, dopo che Perisic aveva fallito la sua conclusione su cross di Candreva, liberato a sua volta da un blocco di D’ambrosio. Inter sempre compatta, ma l’arbitro nel recupero del primo tempo s’inventa un rigore per un inesistente fallo di mano di Perisic, dopo due minuti di proteste con Candreva che rischia il rosso per una mezza gomitata a Ward-Prowse, sul dischetto va Tadic e Handanovic compie una grande parata con la gamba destra, l’Inter chiude il primo tempo in vantaggio 1-0. Nerazzurri che tengono bene anche in apertura di ripresa, poi una folata di Hojbjerg porta a un calcio d’angolo, strepitoso colpo di reni di Handanovic e ancora calcio d’angolo e questa volta l’Inter cede, Perisic non libera l’area, Romeu colpisce la traversa e Van Dijk trova il tap-in vincente. Cinque minuti dopo Nagatomo la butta maldestramente nella propria rete su un cross basso di Tadic, ingannato anche da una serie di interventi a vuoto di D’ambrosio e Miranda. L’Inter accusa il colpo e l’unico appunto che si può fare a Vecchi sono i cambi tardivi, entra Eder per Medel con Banega che si abbassa a centrocampo, poi Melo e Biabiany ma l’Inter non ne ha più.

SOUTHAMPTON-INTER 2-1

SOUTHAMPTON (4-3-3): Forster; Martina, Yoshida, Van Dijk, McQueen; Hojbjerg, Romeu, Ward-Prowse; Tadic (77′ Davis), Rodriguez (59′ Austin), Redmond.
Panchina: Lewis, José Fonte, Bertrand, Clasie, Boufal.
Allenatore: Puel.

INTER (4-4-1-1): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Miranda, Nagatomo; Candreva (88′ Biabiany), Medel (74′ Eder), Gnoukouri (82′ Felipe Melo), Perisic; Banega; Icardi.
Panchina: Carrizo, Murillo, Ansaldi, Santon.
Allenatore: Vecchi.

ARBITRO: Pawel Gil (POL).

RETI: 33′ Icardi (I), 64′ Van Dijk (S), 69′ autogol Nagatomo (I).

NOTE: ammoniti Candreva (I), Medel (I) , Miranda (I), Ward-Prowse (S).