Pagelle

Le pagelle di Milan-Inter 2-2

Soccer: Serie A; AC Milan-FC InterHandanovic 6 Attento e bravo a trattenere due conclusioni da fuori, può poco sui gol e si getta in avanti anche lui sul corner del 2-2 finale, portando via un uomo.

D’ambrosio 6,5 La cura Pioli sembra fargli bene, sopratutto sul piano fisico, regge l’urto di Niang e ha gamba per attaccare, al cross si fa apprezzare più di Candreva e Perisic.

Medel 7 Per 35 minuti compone una coppia difensiva perfetta con Miranda, la sua uscita anzitempo si fa sentire eccome, se come centrocampista non ha i piedi buoni,come difensore bastano e avanzano e si fa apprezzare anche a supporto della manovra, bei duelli con Niang.

Miranda 6,5 Si fa dribblare da Suso, ma è l’unico errore di una partita come sempre sopra il livello medio.

Ansaldi 5 Come si dice in questi casi, partita da incubo, ma ha la sfortuna di dover marcare il giocatore più ispirato del Milan.

Brozovic 5,5 E’ nella posizione in cui deve stare, da regista, e parte anche bene, buon ritmo e passaggi precisi, poi iniziano le sbavature, le palle perse e Bonaventura innesca il turbo..

Kondogbia 5,5 Una buona prima mezz’ora dove si esalta nella fisicità e nei duelli a sportellate, non basta: Si perde troppo presto, ma è bravo nel finale a raccogliere tutte le palle allontanate dai rossoneri tenendo viva l’azione.

Candreva 7 In questo ruolo da interno avanzato può esaltarsi al tiro, dove eccelle maggiormente rispetto ai cross. Partita di grande personalità vendendo sempre incontro alla palla.

Joao Mario 5,5 Primo tempo abulico, ci mette più personalità nella ripresa, ma le giocate non riescono. Giocatore ancora grezzo, che sa fare di tutto un po’, ma deve ancora crescere.

Perisic 6 Partita incredibile, per 92 minuti sbaglia l’impossibile e si mangia gol a ripetizione, poi sigla il pareggio.

Icardi 5,5 Partita difficile, gli arrivano due mezzi palloni sporchi e un solo pallone pulito, ma colpisce male. Continua la maledizione del derby.

Murillo 5,5 Un abisso rispetto alla solidità difensiva che garantiva Medel, tanta insicurezza e incostanza.

Nagatomo sv

Jovetic sv