Pagelle

Pagelle di Marsiglia-Inter 1-0

Julio Cesar 6 – Quasi inoperoso per tutta la partita, smanaccia in calcio d’angolo al ’92 un tiro insidioso deviato, dal calcio d’angolo arriverà poi il gol beffa.

 

Maicon 5,5 – dà segni di vita dopo un mese di presenze fantasma, ma nemmeno oggi incide, non rientra nel secondo tempo per un infortunio.

 

Lucio 7 – Vince tutti i contrasti aerei, ritrova la concentrazione, il senso della posizione e le unghie, un po’ in affanno nel finale.

 

Walter Samuel

Samuel, the wall

Samuel 7,5 – Sovrasta gli attaccanti avversari in maniera martellante, una sola sbavatura nel finale.

 

Chivu 5 – non fa danni fino al 92′, poi si perde l’uomo sull’ultimo calcio d’angolo. Ma perchè c’era lui sull’uomo più possente del Marsiglia, non è meglio marcare a uomo sui calci d’angolo?

 

Zanetti capitano

Zanetti in una fase di gioco

Zanetti 7,5 – Nel primo tempo fa una corsa di 40 metri e va a recuperare un palla morta rimontando il difensore che era in netto vantaggio, questo sarebbe il giocatore finito secondo alcuni petulanti e pseudointeristi. Gioca una grande partita, un leone, sia mezz’ala alta e sia pronto a chiudere in fase difensiva. Chi lo critica deve sciacquarsi la bocca.

 

Stankovic 5,5 – Dà una mano in difesa, ma in fase d’impostazione non si vede, fallisce il colpo vincente con un tiro debole in piena area nel secondo tempo.

 

Cambiasso 8 – Partita a pieni polmoni, pressa, raddoppia, prolunga palloni in avanti con reattività dando il via a diverse ripartenze nel primo tempo, due assist preziosi che meritavano miglior utilizzo.

 

Sneijder 4 – Evanescente, spaesato, sempre diversi tocchi prima di dar via il pallone, un solo lampo in tutta la partita con un assist in diagonale a Nagatomo. Punzecchiato alla vigilia della partita da Van Basten e Mazzola, ero sicuro di una sua reazione sul campo, anziché su twitter, ma non c’è stata.

 

Zarate 3,5 – Semplicemente non ne azzecca una, cioè non azzecca un dribbling perchè fa solo quelli, a parte un tiro debole e malpiazzato su assist di cambiasso.

 

Forlan 6 – Fa reparto da solo, lotta senza brillare, ma fa il lavoro sporco. Non riesce a liberarsi al tiro, tranne una volta, ma il diagonale è debole. In un’altra occasione è Cambiasso a dargli la palla giusta che non sfrutta a dovere con un tiro alto ma centrale.

 

Nagatomo 7 – Pasticcia su un assist di Sneijder che poteva mandarlo dritto in gol, per il resto la solita partita tutta grinta e corsa, con in più un netto miglioramento nella fase difensiva.

 

Obi 6 – Entra nel secondo tempo, ridà fiato alla squadra in una fase di stanca, ma sulla fascia sembra a disagio.

 

Ranieri 6 – Rispolvera Zarate e stupisce tutti per il coraggio, ma Zarate lo tradisce. Nel primo tempo vediamo un’Inter concentrata e reattiva su ogni pallone, nella ripresa, vedendo la squadra stanca, non osa Milito e si accontenta dello 0-0, che se siamo sinceri sarebbe andato bene a tutti in questi tempi di magra, poi la frittata al 92′ cambia tutto, e ora lo metteranno sulla graticola.

Non perdiamo la testa e non andiamo dietro ai cacciatori di teste.

Tags: ,