Mondo Inter

Altro che freddi, interisti fedeli e colorati

Tifosi allo stadio.

Alla fine se ne sono accorti tutti, l’interista è il tifoso più fedele. Questi duri anni post-triplete lo hanno certificato. Chiudiamo la stagione con oltre quarantacinquemila spettatori di media a partita, tantissimi gli spettatori paganti, perchè il dato degli abbonati, mai comunicato ufficialmente, dovrebbe essere intorno ai trentamila. Complimenti anche alla società che ogni domenica ha fatto una promozione diversa, per invogliare a comprare il biglietto, privilegiando famiglie e studenti. Tanti i bambini visti allo stadio, oggi al Meazza si vive un clima rilassato e allegro, risultati in campo a parte. Sono lontani i tempi in cui si accusavano gli interisti di freddezza e poca presenza, sdilinguendosi in elogi verso i milanisti, che con la storia dei sessantamila di Milan-Cavese ci hanno campato per anni, ma sarebbe interessante vedere se erano così tanti in tutte le partite di serie B e non solo quelle di cartello (e comunque quindicimila erano tifosi della Cavese). Oggi i rapporti in questi anni si sono ribaltati, San Siro rossonero è mezzo vuoto e disadorno, San Siro nerazzurro è colorato in quasi tutti i settori e coreograficamente di livello superiore. Grazie a tutti voi. Ci vediamo a san Siro il 20 agosto, comunque vada.