Vox Populi

Vox populi, i tifosi si scoprono ottimisti

Si parte e i tifosi interisti vedono un’Inter sorprendente che aggredisce il Napoli, gioca in modo molto serrato in grado di limitare bene gli spazi, nonostante la velocità degli azzurri. Insomma si gioca alla pari e si vedono anche occasioni in attacco. I ritmi sono notevoli ma la condizione fisica del’Inter appare incoraggiante e quando c’è un grosso rischio c’è uno strepitoso doppio intervento di Handanovic, direi sovrumano. Ultimi 15 minuti difficili, avanza il Napoli (ma resisterà a questi ritmi nella ripresa dopo le fatiche contro il City?), ma è Valero ad avere una occasione importante con grande deviazione di Reina. Anche nella ripresa vediamo l’Inter che ha preso coraggio, gioca corta, compatta e persino brillante mentre il Napoli, come pensavamo e speravamo, mostra segnali di affaticamento via via sempre più evidenti e quando sembra farcela c’è ancora in due occasioni, specie al minuto 90, un formidabile Handanovic (chiamiamolo pure saracinesca!). Permane un alto livello di intensità da parte di entrambe le squadre. Finisce con un pareggio d’oro, con l’Inter ancora imbattuta, certamente il Napoli può aver risentito della gara col City, ma abbiamo visto una prova di grande personalità da parte dei nerazzurri che hanno superato una specie di esame di maturità dando ai suoi tifosi la consapevolezza che l’obiettivo Champions è raggiungibile.

Tifosi soddisfatti, compiaciuti, addirittura sorpresi come si svegliassero ottimisti e speranzosi dopo un periodo di buoni risultati, ma con tante perplessità. Il futuro è invece ora visto con ottimismo e la speranza di raggiungere gli obiettivi desiderati si è decisamente alzata. Qui i commenti dei tifosi nerazzurri raccolti dai siti di Gazzetta.it + Eurosport.it + Mediaset sport.it

“Confermo che il Napoli è la migliore squadra tecnica e bellezza del gioco…ma stasera ho la certezza che questa Inter prende fisionomia e che, in attesa di completarsi, sarà rognosa per molti top team. Il quarto posto è possibile!

L’inter dell’anno scorso ne avrebbe presi 3 oggi. Il miglioramento dell’inter è PALESE. Giusta strategia quella di chiudere i corridoi al napoli senza farsi schiacciare nella propria area di rigore. Teniamo presente che il napoli ha una squadra che per NOVANTA minuti pressa a tutto campo, è una cosa incredibile.

Meglio di cosi non poteva andare, comunque il Napoli comincia ad accusare i primi segni di stanchezza ed è normale perché non puoi giocare sempre con gli stessi 11 ma l’Inter ha giocato una partita davvero ottima in fase difensiva riuscendo a bloccare alla grande la fascia sinistra del Napoli.

bisogna essere obbiettivi, con un Napoli così non era facile non prendere gol!!ottimo risultato…Amala

 Lo ribadisco, è una grande Inter, quando prenderà un attaccante da affiancare ad Icardi (se lo vorrà ) allora sarà SUPERINTER.

E’ Handanovic il vero fuoriclasse dell’ Inter.Pareggio giusto.

Io da Interista per primo pensavo ci avrebbero asfaltato! Sono stato piacevolmente sorpreso, difesa incredibilmente attenta e solida, Nagatomo concentrato. Certo, un paio di palloni sanguinosi persi a fine primo tempo, ma poi vedi Skriniar che ha deciso di prendere il soprannome di Samuel e diventare un muro e ti consoli. Decisamente soddisfatto.

Abbiamo fatto il nostro. venire a Napoli per dominare non era possibile. Così come ci sta subire contro un ottima squadra come loro. Bravo Skriniar che ha contenuto Mertens e bravo Handanovic che ci ha messo una pezza. Rimaniamo calmi, che siamo a un quarto di campionato.

Prima grande partita dell’inter di questo campionato. Squadra ben organizzata da Spalletti, linee molto corte e varchi per le verticalizzazioni sempre chiusi. Questa sera non parlerei di fortuna.

Secondo me per pareggiare al San Paolo non si può parlare di “fortuna” e basta. Vedo che la squadra ha preso un gioco, non buttano più la palla, abbiamo mantenuto il Napoli ed abbiamo avuto anche noi le nostre palle goal.

Grande Inter (e grande Spalletti) che dimostra la solidità della squadra che affronta senza paura una squadra più forte. Rimane la consapevolezza di poter arrivare al massimo terzi e a noi va benissimo!

Questa partita ci ha detto che l’Inter c’è, quest’anno c’è. Oggi molta difesa, spesso catenaccio bello e buono, e i soliti miracoli di Handanovic..ma anche 2-3 occasioni abbastanza ghiotte. E a Napoli non faranno punti in tante…”