Editoriali

Serve gente attaccata alla maglia

pucciarelli gol inter empoli 2016L’Inter vince e fa il suo dovere. Parte bene, sembra almeno oggi ritrovare se stessa, segna, ma poi si assopisce come spesso è successo, con i soliti errori di alcuni difensori si fa raggiungere, ma a fine primo tempo segna il vantaggio (come mai Perisic non festeggia il suo gol? manco un sorriso). Poi succede qualcosa di inammissibile, addirittura inaccettabile perché per tutta la ripresa subisce l’Empoli che meritava ampiamente il pareggio in quanto viene a mancare la giusta mentalità, determinazione, attenzione con giocatori palesemente in difficoltà, soprattutto svogliati, primo fra tutti Brozovic, veramente indisponente. Ma questi signori sanno che vincere oggi voleva dire quarto posto, accesso diretto alla fase a gironi di Europa League e quindi preparazione estiva favorevole? Vero che la squadra ha giocato troppo bassa e questo scatenerà le critiche da parte di chi contesta l’allenatore, ma stasera mi sento di spezzare una lancia a favore di Mancini. Puoi preparare la gara, definire gli schemi, incitare, urlare, ma poi sono i giocatori che vanno in campo e abbiamo visto errori tecnici, mancanza di personalità, incapacità a mettere in pratica le disposizioni dell’allenatore, persino reagire a muso duro ai suoi rimproveri, vedi Juan Jesus per l’errore che è costato il gol dell’Empoli. Sento i primi commenti che parlano di missione compiuta, di Inter che blinda la qualificazione in Europa League, tutto vero, ma si sono sentiti sonori fischi dei tifosi nel secondo tempo, è stata questa volta graziata a pochi secondi dalla fine (e col pareggio dell’Empoli cosa scrivevano, cosa avrebbero urlato i tifosi). E’ vero, soprattutto stavolta tutto è bene ciò che finisce bene, siamo tutti contenti della qualificazione, ma come più volte scritto in questo sito indipendente, per il futuro è giusto chiedere giocatori da Inter e attaccati a questa maglia. Lo vuole la Società, il Presidente, gli eventuali nuovi soci, lo vogliono prima di tutto i tifosi.