Mazzarri: “Tutta la rosa me la sono trovata”

mazzarri urlaIn conferenza pre-Firenze Mazzarri rincara la dose sul livello di alienazione tra lui e la rosa a disposizione: “Ho detto che Icardi e kovacic me li sono trovati? Per quello mi sono trovato tutta la rosa, un giovane che ho voluto è Botta che mi sembrava più pronto di Belfodil che non si capiva bene che ruolo aveva. Ma io non ho inciso niente sul mercato di giugno”. Povero Mazzarri, si ritrova la rosa che non voleva, si ritrova il presidente che non voleva, la critica lo giudica in base ai risultati e fuorvia i tifosi, siamo a tutti gli effetti al cospetto di un genio incompreso: “Voi al 90% vi basate solo sul risultato, io per mio mestiere devo vedere la prestazione e lavorare su quella e ci sono metri diversi su come si vedono le sconfitte”. Che pensavate, Mazzarri non è pagato 7 milioni all’anno dalla società per vincere le partite, ma per analizzare le sconfitte da un punto di vista vincente. Nemmeno avete capito niente quando ha richiesto un Thohir più presente: “Era inteso in positivo, avendo un buon rapporto con Thohir.. anche per un discorso della lingua, magari per aver un contatto più fluido, ma non per altro”. sgrat sgrat. Il tecnico deve una risposta anche a De Laurentis, che in settimana lo ha attaccato (“Rafa non usa il 3-5-2, non lo fa nessuno in Europa. I campioni giocano col 4-2-3-1, Mazzarri era sempre timoroso quando si trattava di inserire nuovi giocatori come Vargas“) e per una volta sceglie l’ironia: “E’ S. Valentino, si vede che è ancora innamorato”. Poi difende il suo staff dopo che Mimmo Di Carlo ha detto di aver trovato Belfodil (sempre lui tra i piedi) in condizioni disastrose: “Belfodil si è allenato sempre con continuità ma non aveva il ritmo partita e credo che i sistemi di Pondrelli sono tra i migliori d’Italia perchè le squadre mie hanno sempre corso”. Tutte tranne l’Inter.Icardi gol inter-juve 1-1 Mazzarri, si sa, usa sempre gli stessi giocatori, questo può togliere stimoli a chi rimane fuori, ecco la sua strategia per mantenere alta la tensione: “In questi giorni ho fatto capire ai ragazzi che devono avere una certa mentalità; Ferguson diceva che in partita si fa quello che di solito si fa in allenamento, se anche gli allenamenti sono fatti a mille si può trovare la condizione, dato che Icardi da tre settimane si sta allenando a certi ritmi potrà giocare più di 20 minuti. Stimolo la concorrenza e cerco di avere più basi per fare le scelte, se i giocatori s’impegnano a mille e si danno anche qualche calcio in allenamento, ci mettono più veemenza, poi queste qualità le trovi anche in partita e io sono più tranquillo nel fare le scelte della domenica”. Già, se poi Kovacic va fuori uso per un calcio al ginocchio, le scelte sono più facili. Per caso vi è parso che Mazzarri fa sempre paragoni con Stramaccioni, giammai: “Gara dell’anno scorso? Io non ho mai fatto riferimento all’anno scorso, semmai si può pensare alla gara d’andata”. Ma Mazzarri, si sa, è anche un creatore, o forse il creatore, e siccome gli attaccanti erano tutti fuori uso ne ha creato uno lui: “Nessun attaccante tranne Palacio è stato bene, Botta me lo sono inventato io perchè doveva andare via, ma ho detto io proviamo a tenerlo”. Anche Cavani lo ha inventato lui. Qualcuno gli fa notare che gli infortuni ce li hanno anche gli altri, ma è diverso: “Rossi si è fatto male da poco, Gomez è stato più continuativa, non lo so, non lo posso dire”. 

 

 

,

3 thoughts on “Mazzarri: “Tutta la rosa me la sono trovata”

  1. Mazzarri è la dimostrazione vivente che l’Inter pesca gli allenatori come si fa con i numeri a tombola e il motivo principale per cui nelle ultime stagioni sono tutti riusciti solo a distruggere è questo. I giocatori sono gli ultimi responsabili di questa situazione, anzi sono delle vere e proprie vittime… Tutti, Coutinho, Ranocchia, Guarin, non mi interessa nemmeno saperli i nomi dei giocatori, fino a quando saranno in mano a personaggi che dicono “me li sono trovati” saranno sempre difesi da me…

  2. A parte che Gasperini venne fatto fuori per le sue idee tattiche incompatibili con l’Inter, e nonostante questo continuiamo a rivederle.. difese a tre, una quantità smisurata di centrocampisti in campo, meglio se di contenimento.. giocatori fuori ruolo perché naturalmente la squadra deve sempre adattarsi al tecnico e mai viceversa… un sacco di potenziale offensivo sprcato, perche come ripetono tutti loro serve “equilibrio”… Da non crederci…Un manicomio

  3. Questo è uno degli ultimi errori di Moratti. 7 milioni per Mazzarri sono assurdi e Moratti DOVEVA chiedersi perché al Napoli, dove in questi ultimi anni hanno più soldi dell’inter, non li prendeva e non volevano darglieli.
    E’ il signor Mazzarri si ricordi che la prima qualità di un grande allenatore e fare rendere al massimo i giocatori che ha in rosa, se poi è in grado di dare suggerimenti di mercato ottimo ma questo è un compito che fanno altri.

Lascia un commento