Le pagelle di Lazio-Inter 2-0

kondogbia lazio 16Handanovic 6,5 Messo a sedere da Klose dopo pochi minuti, attento sulle conclusioni di Keita e Candreva, mezzo equivoco con Nagatomo nel secondo tempo e rigore oggettivamente imparabile.

D’ambrosio 5,5 Attacca poco, anche quando ci sono gli spazi, positive un paio di rimonte difensive, ma anche dietro concede molto a Keita.

Miranda 5 Irriconoscibile, nella ripresa si contano tre lisci, clamorosa poi la palla persa su Konko, l’arbitro lo grazia fischiando un fallo inesistente.

Murillo 5 Purtroppo questi interventi scriteriati e folli fanno parte del suo repertorio. Compromette una partita già non certo impeccabile.

Nagatomo 6 Partita ordinata, riesce a contenere Candreva senza troppi problemi.

Medel 5,5 Solita lotta, soliti palloni recuperati, ma anche palle perse e quando Lulic parte in velocità non lo tiene.

Kondogbia 7 Nel primo tempo è praticamente l’unico a scendere in campo, insieme a Nagatomo e Handanovic, gioca a tratti in maniera sontuosa, peccato per qualche forzatura. Cala nella ripresa.

Brozovic 5 Quando infilerà due partite di fila potremo parlare di grande giocatore.

Jovetic 5 E’ la grande delusione della stagione, solite giocatine, tocchi morbidi, estetismi inutili e non un passaggio decente a Icardi.

Perisic 5,5 Dopo aver dormito nel primo tempo come tanti, nella ripresa torna a puntare l’uomo e a giocare negli spazi, ma non trova lo specchio della porta.

Icardi 5,5 Non gli arriva un passaggio decente, ma nemmeno lui sembra in grandissima giornata.

Biabiany 5,5 Non impatta con la partita.

Eder 5,5 Entra in campo poco incisivo.

Palacio 5,5 Sua la palla persa che porta al rigore, perde quasi tutti i contrasti.

11 thoughts on “Le pagelle di Lazio-Inter 2-0

  1. Stasera non mi dilungo su questioni tecnico-tattiche perchè principalmente non c’eravamo con la testa! Dico che è opportuno, da parte di tutti, società compresa, una riflessione seria sull’attuale guida tecnica! Bisogna iniziare la prossima stagione convinti, con un allenatore che abbia le idee chiare e una grande voglia e convinzione in quello che fa!
    Dico questo perchè l’inter, nella sua storia, non è mai stata abituata ad avere in panchina allenatori “snob”, allenatori un pò troppo professorini con la lavagnetta tattica, e con la paura di spettinarsi il ciuffo o di avere la cravatta fuori posto… Herrera, Bersellini, Trapattoni, Cuper, Mourinho, Mancini. L’ho lasciato per ultimo perchè il primo Mancini era completamente diverso da questo. Si faceva sentire durante la partita, appariva in un altro modo! Penso che questo Mancini tornato dall’Inghilterra (molti dicevano che era maturato, per me è nettamente peggiorato), non sia più adatto ad allenare in Italia. Sia come impostazione tattica (troppo fissato sulle sue idee, peraltro sbagliate) sia per la mancanza della cosiddetta garra!
    A tratti mi sembra di rivedere Hodgson, con quel sorrisino che hanno i perdenti, sempre pronto ad accampare scuse e a pararsi le chiappe dipingendo scenari (ottima stagione) che sono solo nella sua fantasia!
    Onestamente non ci sono le condizioni minime per continuare con questa attuale guida tecnica. Non ci sono allenatori migliori in giro? Ci sono, ci sono! Ci siamo troppo fossilizzati nel credere che Mancini sia un grande allenatore… purtroppo la verità è un’altra! Ci sono molti allenatori più bravi di lui in Italia e all’estero, e non necessariamente si chiamano Simeone o Mourinho!!

  2. Io su mancini ho già detto che non butterei via 8 milioni lordi per prendere uno meno bravo,perché gli allenatori come i giocatori vanno visti qui da noi e non in realtà di provincia o comunque realtà che durano giusti quei 3-4 anni!
    Premesso questo mi interessa dire che si deve partire da handa,Miranda,murillo,bronzo,kondo, medel, icardi perisic,eder e palacio! I restanti sono cedibili per buoni corrispettivi(spero di non aver dimenticato nessuno) o alcuni vanno bene come riserve(d’ambrosio naga e juan). Poi so che sarà criticato ausilio ,ne sono sicuro, però Thohir non può vendere l’ossatura,altrimenti nessun allenatore andrà mai bene. Time,ti stimo perché capisci di calcio e sì vede,però ti faccio un esempio: allegri era considerato come scarso al Milan ,ora un bravo allenatore…cosa cambia? I giocatori: con zapata e montolivo poteva fare poco,con marchisio e pogba qualcosa in più l’ha fatto!

  3. Allegri è un buon allenatore, anche se ha dimostrato di avere il braccino nella partita di Champions (quei cambi di Monaco a un quarto d’ora dalla fine gridano ancora vendetta, ma questa è la mentalità juventina. Pensano a fare i 102 punti in campionato invece di vincere l’Europa League, pensano di far rifiatare i giocatori migliori per il campionato invece di cogliere l’attimo contro il Bayern nella partita che poteva cambiare la storia della juve… vabbè ma questo è un altro discorso).
    La rosa di Allegri gli ultimi 2 anni al milan era nettamente inferiore a quella dell’inter di quest’anno. Anche se per Mancini son tutti scarsi, fa il finto umile e poi alla prima sconfitta, scarica tutto sui giocatori (atteggiamento pericoloso!)! Ripeto, la rosa non è così scarsa! Senza coppe europee, quest’anno si doveva fare molto di più! Conoscendo poi l’attitudine di Mancini per le coppe europee (ha sempre rimediato figuracce), mi immagino già la prossima stagione con quale grande spirito affronterà l’Europa League!

  4. Io dico solo una cosa, se mi promettono di portare all’inter un campione, mi accontento di Vecchi, e gli do pure dei soldi miei. Se invece i miei soldi li devo dare all’allenatore di turno per terzini difensori esterni eccetera, piuttosto li brucio 🙂

    1. L’Atletco Madrid non ha preso Simeone famoso, pompato, e costoso. L’ha preso prima. Mi accontento di una Inter che fa diventare (o sembrare) bravo il suo allenatore. Anzi, sarebbe proprio l’indicatore che siamo diventati grandi

  5. Time, tutti (mancini compreso) si aspettavano di più visto il girone d’andata. Però c’è un dato di fatto: questa squadra praticamente fatta a costo zero o meglio autofinanziata, ora ha base. Mangio ha deluso anche me per certi versi però anche i giocatori sono colpevoli:come si fa a giocare partite da paura come con la juve in coppa italia e poi giocarne altre come domenica?
    Perisci, che a me piace molto, col genoa e con la lazio sembrava in vacanza…posso dirti per certo che mancini domenica sera ha detto cose pesanti per caricare la squadra a fine primo tempo. Sono uscite frasi che sostanzialmente si avvicinano a quelle dette davvero…Io credo che con alcuni correttivi cioè 2-3 giocatori top(per la serie A e non in assoluto)possiamo tranquillamente possiamo tranquillamente lottare per i primi tre posti. Infine c’è da dire che quest’anno ci siamo rinforzati noi, però di pari passo anche roma napoli e juve lo hanno fatto..secondo me la juve ha anche sbagliato molto. Se riusciremo a fare una buona campagna acquisti saremo nei primi 3 posti: higuain mica farà 30 gol ogni anno e la roma che fortuna sta avendo…dai noi siamo anche stati un sfortunati in certe occasioni, pur sbagliando molto.

  6. Mancini all’Atletico Madrid avrebbe fatto il miracolo che ha fatto Simeone? Neanche un parente del Mancio lo può pensare… certo il calcio di Simeone non è spettacolare, possiamo parlare anche di catenaccio!! Ma guardiamo la rosa che ha l’Atletico… le due finali di Champions in 3 anni e la vittoria della Liga sono semplicemente qualcosa di straordinario!
    Mancini la prima scusa che trovava all’Atletico è il solito ritornello del “ci manca qualità”! Secondo voi Perisic è più scarso di Carrasco? Questo Torres è meglio di Icardi? Augusto Fernandez è meglio di Brozovic?
    La rosa dell’Atletico è superiore a quella dell’inter ma non è paragonabile alle big europee. Eppure loro sono in finale!! Conta la mentalità che riesce a trasmettere l’allenatore! (e anche l’organizzazione tattica,non basta solo la qualità come pensa Mancini…)
    Lo jesino pensa ancora di essere al City… dove poteva permettersi anche di sbagliare formazione, tanta aveva una rosa mostruosa! L’atteggiamento naif che ha avuto da quando è tornato all’inter è stato controproducente per l’intera società! La dirigenza si è dimostrata debole e succube delle scelte dell’allenatore (vedi Melo e Telles) ed è mancata una critica costruttiva da parte dei giornalisti “in orbita” inter!
    Non si può far passare in cavalleria quando Mancini dice “stagione ottima”! E non si può ancora dire che lui è il top player dell’inter!!

  7. Time, se mi dici che l’atletico vince senza esser favorito e questo conta molto! Se ti chiami inter ,tutti si aspettano che in Italia tu sia almeno nelle prime 3! I giocatori patiscono questo: l’atletico se arriva terzo o quarto non ha problemi! Ranieri per cui sono non felice ma felicissimo vince da sfavorito,mou la champions l’ha vinta da sfavorito: Ancelotti è stato chiamato al real e ha fatto centro al primo colpo! In Italia tutti ci aspettiamo tanto dall’inter ma ignoriamo che abbiamo solo il nome oramai! Questo non è per difendere mancini che ha deluso anche me! Però non vedo cose catastrofiche : lo si tiene e si deve guadagnare il rinnovo ,puntellando la rosa senza cedere i migliori ogni anno!

  8. Guardiamo la rosa che ha l’Atletico.. avevano Falcao ! Per dirne uno.. Ora non ce !’hanno Falcao, Aguero e company, ma di sicuro sono parte di quel viaggio che stanno facendo, come Ronaldinho per il Barca, ad esempio… la storia è una, fatta di diversi capitoli… ma l’ Atletico non è la squadretta che pensiamo..

    1. PS contiamo anche l’assenza di molte big nella scena, e anche il fatto che quelle che ci sono hanno vinto e stravinto.. era il momento giusto per l’Atletico.. come la Liga, non è che il Barca può vincerne mille… una all’Atletico ci sta… vabbe si è capito che non sono un fan Simeone 🙂

Lascia un commento