Così parlò Comico Piangina

Della partita mi limito a riportare l’analisi di Luca Taidelli su La Gazzetta dello Sport, che condivido. “Il primo tempo è peggiore di quelli contro Atalanta e Udinese, con l’aggravante della recidività. Senza grinta (e la cosa non ha giustificazione alcuna) e lucidità. Visto che il Livorno è poca cosa, basta poco comunque per passare. Nella ripresa puntuale la punizione. Per un’Inter senza attenuanti un pareggio che brucia più di una sconfitta”. Continuiamo però a buttarla sul ridere, perciò cominciamo a cambiare le iniziali dell’allenatore. Non più W.M., bensì C.P. che sta per Comico Piangina.mazzarri piange 6

Caro Signor Comico Piangina, lei è sprecato come allenatore (perchè lei è un allenatore, vero?), la sua sottile ironia, il suo senso del paradosso e dell’assurdo, fanno pensare ad una sua fulgida carriera come sceneggiatore di film, ad esempio di Checco Zalone. L’intervista post partita di ieri è una piena conferma per cui con piacere vado a riportare alcune sue ineguagliabili frasi.

– “Il calcio in Italia è così: se fai un errore lo paghi”. Non sapevamo che all’estero, invece, non è così. Ma questi italiani, che noia, che limitati, guardano solo al risultato.

– “La testa fa tutto, il cervello comanda i muscoli. Non riusciamo ad avere la testa a posto per 90 minuti”. Grande! E noi che pensavamo che compito primario di un vero allenatore è quello di trasferire ai giocatori un gioco e una mentalità vincente. Ma lei allena la squadra da “soli” nove mesi.. Immaginiamo che ci direbbe che “chi sa di calcio” sa che ci vogliono 2-3 anni.

– “Avevo pensato a Kovacic”.  Ma chi è costui? Ah, deve essere quel ragazzo un po’ immaturo che vedremo giocare nella sua nazionale ai campionati del mondo e che sembra richiesto dal Liverpool. Comunque che sensibilità, che  generosità nell’almeno pensare di far giocare un giovane!

Ma quella che considero una vera perla, degna appunto di una sceneggiatura da film, è questa frase: “Questa gara dà la dimensione dell’annata storta: servirà come raccolta dati per il prossimo anno”. Presidente Thohir, ma lei è stato informato che la Società Inter, che deve esserle costata un bel po’ di soldi, è stata trasformata dal suo allenatore in un Centro di Raccolta Dati?

A questo punto non ce la facciamo più e torniamo seri. Presidente Thohir, dia un segnale ai sempre più numerosi tifosi dell’Inter, ammutoliti e arrabbiati, che non è vero che tra lei e allenatore c’è piena sintonia. Temo che persino lei perderebbe in parte l’autorevolezza e credibilità che le è stata riconosciuta. Comunque: De Boer non ha ancora firmato con altre squadre, Montella potrebbe pensarci, ma poi c’è il sogno Simeone. Costerebbe un po’ caro, ma sempre meno di quel top-player (?) che alcuni cronisti e giornalisti chiamano il Profeta. A presto sue notizie/fatti.

6 thoughts on “Così parlò Comico Piangina

  1. Assolutamente tutto giusto e condivisibile! Mazzarri non ha dato un gioco all’Inter, ma in compenso ha portato tanta confusione. I giocatori (a parte alcuni) non saranno certo dei campionissimi ma ci sono squadre che giocano da squadra (Atalanta docet) che riescono a sopperire la mancanza di veri campioni semplicemente con il gioco corale. Inoltre Mazzarri é un tecnico decisamente sopravvalutato. Cosa ha vinto nella sua carriera? La sua bacheca é spoglia come un albero ad autunno inoltrato! Non é e non puó essere un allenatore da Inter! Che Thohir si dia da fare per cercare un degno sostituto e che non faccia passare un altro anno, noi Interisti non ne possiamo piú di essere parcheggiati fuori dalle competizioni piú prestigiose! Forza Inter!!!

  2. CONDIVIDO APPIENO L’INTERO ARTICOLO e speriamo che THOHIR ascolta i tanti commenti negativi su Mazzarri anzi firmiamo una petizione contro Mazzarri
    1)NON E’ ALLENATORE DA INTER;
    2) ha mai vinto uno scudetto? neppure se lo sogna da difensivista che è:
    3) a Napoli aveva uno squadrone eppure non oltre il 2° posto poteva arrivare;
    4) non ha dato nè gioco nè grinta alla squadra non lancia giovani di grande prospettive formazioni iniziali sbagliate e cambi in ritardo effettuati. caro Mazzarri invece di accusare giocatori e arbitri dimettiti e dai un senso alla tua dignità sportiva

Lascia un commento