Vox Populi

Vox populi, tifosi riconoscono i meriti del Toro

Un Torino bravo e intelligente neutralizza l’Inter di oggi, che fatica grazie alla scelta di Mihailovic di imbrigliare il centrocampo nerazzurro giocando in velocità e bloccando sistematicamente Valero, Vecino e Gagliardini, i nostri costruttori di gioco. La formazione è la stessa da 5 partite, qualche stanchezza è da mettere in preventivo, la sosta per le nazionali arriva al momento giusto, ma oggi sono mancati i migliori giocatori delle partite precedenti, in particolar modo Perisic, ma anche Vecino (a parte una clamorosa traversa), Valero (ma aveva di fronte un ottimo Rincon) e Icardi. Meglio allora vedere il classico bicchiere mezzo pieno: rimaniamo imbattuti da 12 partite, non succedeva dal 2007-2008, l’intensità nella gara non appare cambiata tanto che nel finale la squadra ha saputo reagire al rischio sconfitta, d’altra parte la difesa non ha convinto anche se Gallo Belotti è ancora fuori forma. Last but not least, abbiamo un pubblico semplicemente fantastico, quasi 72mila spettatori nonostante l’ora e la pioggia, che supporta la squadra con un entusiasmo strabiliante che forse eguaglia i tempi del Triplete.

Tifosi in rete sempre più vicini alla squadra, quasi come allo stadio, ma anche molto consapevoli che alcuni giocatori hanno bisogno di riposare e corretti nel riconoscere la buona gara del Toro. Ma l’attenzione e l’obiettivo primari è conquistare la tanto gradita Champions. Qui i commenti dei tifosi interisti raccolti dai siti di Eurosport.it + Gazzetta.it + Sport mediaset.it

“Buona prestazione dell’Inter che meritava la vittoria…Il toro e’un ottima squadra che a 10 minuti dalla fine stava vincendo. Quindi avanti così, un buon punto per la lotta Champions.

Poteva anche vincere, ma alla fine risultato giusto. Quest’Inter non molla mai fino alla fine, un pareggio contro un ottimo Torino ci può stare, l’importante è rimanere imbattuti e muovere comunque la classifica.

Non è stata una partita brillante e mi sembra che alcuni giocatori siano un po’ in debito di ossigeno. Oggi siamo mancati negli uomini chiave Icardi e Perisic su tutti. Siamo stati leziosi, il Toro invece giocava facile. Abbiamo bisogno di ricambi in difesa ma dai discorsi di Ausilio fatti nel pre gara sembra che la società non voglia investire a gennaio.

Sicuramente non è stata la miglior Inter e Icardi è troppo a corrente alternata. Vero che non avendo le coppe l’ undici titolare non tira troppo la carretta..tuttavia dare spazio anche ad altri tipo Eder e Karamoh sarebbe cosa buona e giusta. Abbiamo avuto un grande cuore, trascinati anche dagli splendidi 75 mila. Il popolo nerazzurro c è, tifa..gioisce e partecipa.

La traversa di Vecino sta ancora tremando…io ho visto una buona reazione allo svantaggio è una certa serietà di squadra e questo è quello che conta un pareggio contro un ottimo Torino che ha dato l’anima come ogni squadra che gioca contro di noi ci può stare.

Chissà se dopo 6 fra pali e traverse nelle ultime 3 partite diranno ancora che siamo solo fortunati … dopo la Roma siamo la squadra che ne ha presi di più .

ma quante parole!!! un punto va bene per come si era messa… non si può sempre vincere.

E’ vero, tutti volevamo i 3 punti, ma abbiamo giocato bene, non si può sempre vincere, l’importante era reagire dopo il loro goal, e lo abbiamo fatto.

Sirigu ha fatto la partita della vita, Rincon sembrava un alieno…con le altre big sembravano morti…va bene cosi…AMALA

Questo pareggio vale come tutti i pareggi, un punto. E va bene così, ce lo teniamo. Avanti con la prossima.

Orgoglioso di questa squadra. Avanti verso la Champions. Bella partita e davvero un gran bel Toro.”