SatirInter

Mazzarri ora è uno scienziato, ma può sempre piovere

Il Maradona degli allenatori è tornato. E’ tornato in Italia. Dopo aver insegnato il calcio in Inghilterra, purtroppo incompreso, il presidente Cairo lo ha rivoluto in Italia, forse per sostituire il conduttore della Gabbia, o forse per condurre il Torino verso immaginifici traguardi. Il Vate toscano ha sorpreso tutti, non più pioggia, non più sfortuna, non più episodi, ora – ha detto – “il calcio è scienza”. Ebbene sì, amici, l’apprendista stregone non parlerà più delle condizioni metereologiche che possono alterare la giusta predisposizione alla giustizia calcistica, ora Mazzarri calcolerà tutto scientificamente, come Gassman nei soliti ignoti, come Einstein con la teoria della relatività. Sarà, ma intanto a Torino sono previsti cinque giorni di pioggia, sarà un caso? Io non credo.