Le pagelle di Livorno-Inter 2-2

livorno inter kuzmanovic paulinhoHandanovic 5 Soffre sulla punizione di Emerson, non trattiene il cross di Mesbah, immobile sul tiro di Paulinho e non esce su Emeghara. In sostanza è un brutto periodo.

Rolando 6 Attento per tutta la partita, sbaglia la posizione sul retropassaggio di Guarin, che porta al gol Emeghara.

Samuel 5,5 Sembrava la solita partita perfetta senza fronzoli e sbavature, poi Paulinho gli sguscia via e riapre la partita, quindi il giallo e infine Emeghara lo brucia in velocità andando a pareggiare.

Jesus 5,5 Troppe sbavature contro il non irrestibile attacco del livorno.

Jonathan 5,5 Un solo buon cross frutta il gol di Palacio, per il resto sempre prevedibile, concede molti cross in difesa nel primo tempo, quando è lasciato solo a difendere.

Kuzmanovic 6 Non commette errori, ma non dà nemmeno, non dico qualità, ma nemmeno grande quantità a centrocampo nel secondo tempo quando soffre le folate del Livorno.

hernanes capriolaHernanes 5,5 D’accordo, bravo a realizzare il primo gol con la maglia dell’Inter, ma com’è possibile sbagliare così tanti passaggi, appoggi, dribbling e giocare a ritmi così lenti?

D’Ambrosio 5,5 L’inizio è terrificante, soffre Mbaye che gli fa anche un tunnel, poi favorisce il gol di Palacio con un suo inserimento e poco prima aveva impegnato Bardi di testa con un altro inserimento. Nella ripresa non sfrutta un contropiede, ci si aspetta di più.

Alvarez 6 Predilige il centrodestra, per poi svariare su tutto il fronte offensivo, manca però il guizzo di personalità. Nella ripresa spostato mezz’ala sinistra.

Palacio 7 E’ l’unico a smistare palloni intelligenti fin dall’inizio, poi tiene viva l’azione che porta al vantaggio e realizza il pregevole raddoppio.

Icardi 5,5 Non è lesto nelle uniche due o tre palle che gli arrivano in area, sempre a vuoto nei contrasti aerei, meglio nel finale quando libera Palacio di tacco.

Guarin 4 Serata da incubo, prima fallisce il gol a porta vuota, poi innesca il contropiede del 2-2.

Zanetti sv

Botta sv

 

3 thoughts on “Le pagelle di Livorno-Inter 2-2

  1. Vedo che Guarin è il solito caprio espiatorio. Non bastano 3 palle gol che ha creato in 20minuti se un passaggio di alleggerimento all’indietro mette in crisi una difesa lenta come una lumaca per bastonarlo. Ci fosse stato Ranocchia non si sarebbe fatto bruciare sullo scatto come Samuel. Semmai c’è da chiedersi come sia possibile assistere all’ennesima figuraccia di Zanetti: ogni volta che entra in campo è come se giocassimo in 10. Quando è entrato in campo, alla persona che mi era a fianco ho previsto il pareggio. Come al solito, negli ultimi 20minuti, Mazzarri non sfrutta la carta Milito: invece chi fa entrare?…Zanetti: roba da non credersi! Vabbè, forse vedo un calcio diverso!

  2. Francè, è vero che poteva evitare quel passaggio ma non possiamo non rilevare che Samuel si è fatto superare nonostante fosse avanti rispetto ad Emeghara. Ranocchia non si sarebbe fatto uccellare in quel modo. E poi, come spieghi (io non ci riesco), che Ranocchia, risultato il migliore da quando è rientrato, sia stato messo in panchina? Ancora: premesso che Icardi debba giocare dall’inizio, ma perchè non utilizzare gli ultimi 20minuti Milito come avvenne negli ’70 con Altafini nella Juve? Non so se ricordi quella fase: l’italobrasiliano, segnava quasi in ogni partita nonostante fosse vecchio. Fu preso dalla Juve proprio per svolgere questo ruolo. E noi che abbiamo Milito non sarebbe l’ideale nel farlo entrare fresco l’ultima mezz’ora?… sarebbe straordinario. Boh, forse sono io che mi sbaglio. Vedo che Mazzarri risulta carente nella gestione e nella comprensione di dettagli che potrebbero rivelarsi importanti. Che senso ha far entrare Zanetti che, sinceramente, sta diventando patetico? Incredibile!

Lascia un commento