Le pagelle di Inter-Napoli 2-0

inter-napoli abbracciHandanovic 6,5 Solo un paio di parate in tutta la serata, risponde concentrato trasmettendo sicurezza, comunque tiri dalla distanza, anche se non facili.

D’ambrosio 7 Vince il duello decisivo della partita annullando Insigne senza mai commettere fallo. Una partita pulita dove appena ne ha avuto l’opportunità ha fatto anche qualche capatina in avanti. Nella ripresa le cose sembrano farsi più difficili con l’ingresso di Mertens, che lo salta al primo pallone toccato, ma è solo un momento di assestamento, poi prevale anche con il belga.

Miranda 6,5 Centrocampisti e terzini giocano una partita difensivamente perfetta garantendo a lui e Murillo una partita relativamente tranquilla e dove non devono quasi mai uscire dalla propria zona, ma stiamo pur sempre parlando dell’attacco del Napoli e qualche situazione pericolosa si crea, ma il brasiliano ne esce sempre a testa alta.

Murillo 6,5 Arpiona tutti gli ultimi passaggi del Napoli con interventi plastici e spettacolari, Gabbiadini non vede praticamente palla tra lui e Miranda.

Nagatomo 6 Non il più brillante, ma anche lui positivo, anche se concede qualche cross, mette i brividi con un suo retropassaggio e soffre Callejon, ma non più del dovuto.

Medel 7,5 Indemoniato, copre D’ambrosio, fa la diga con Kondogbia, si abbassa ad aiutare i centrali, si mette pure a fare il play-maker con alcuni lanci di qualità, tra cui l’assist per il gol di Icardi.

Kondogbia 7 Ci mette qualche minuto a prendere le misure al suo dirimpettaio, che è Allan, un giocatore che copre un raggio d’azione in profondità e ampiezza non indifferente e sicuramente è tra i più difficili da marcare, ma una volta prese le misure non lo fa più passare, nel finale di tempo si concede anche qualche sortita spettacolare, nella ripresa si dedica a costruire una diga invalicabile e gioca anche cattivo.

Brozovic 7 Mossa tattica della partita di Mancini, che lo schiera alto a destra, ma per motivi ovviamente difensivi e di copertura, non molla di un centimetro arginando Strinic e aiutando D’ambrosio, ma trova anche lo spazio per suggellare un magnifico contropiede e dare il raddoppio alla squadra. Nella ripresa torna a centrocampo dove chiude stremato.

Jovetic 7 Per la prima volta si vede lo Jovetic per cui l’Inter ha speso 17 milioni, anche stasera non è mancato qualche pallone sciupato, ma poca cosa rispetto ai tanti passaggi illuminanti e alla stupenda giocata che ha dato il via al contropiede del 2-0.

Perisic 6 Dopo tante partite da protagonista stasera si cuce un ruolo di comprimario, ma comunque di lusso.

Icardi 7,5 Il povero Koulibaly ha vissuto una serata da incubo, il gol è solo l’inizio, tantissime le giocate per i compagni, un assist, tantissimo lavoro difensivo.

Biabiany 6,5 Carta del secondo tempo decisamente vincente, riequilibra la fascia togliendo ogni velleità a Ghoulam.

Melo sv Fa legna a centrocampo.

Palacio sv Porta palla due volte verso la bandierina nei minuti finali, strappando applausi. Saggezza.

5 thoughts on “Le pagelle di Inter-Napoli 2-0

  1. Ottima prova dei nerazzurri che fa venire veramente tanti rimpianti! L’inter ha dimostrato in 3 partite contro il Napoli di essere a quel livello, se non superiore ai partenopei!
    C’è da mangiarsi le mani a pensare a tutti i punti persi contro le medio piccole, e qui mi dispiace, ma chiamo in causa l’allenatore!
    Queste partite si preparano da sole… è contro le squadre provinciali che l’allenatore deve trasmettere il giusto messaggio alla squadra!
    Non è una buona partita che mi fa cambiare idea su Mancini o su Kondogbia… il Mancio si è affrettato a togliersi qualche sassolino dalla scarpa! Anche se molti fanno le bandiere (vanno dove tira il vento), non è una partita che deve far cambiare il giudizio globale sulla stagione!
    Invece devo ammettere che Icardi è migliorato molto in questi ultimi 2 mesi! E’ lampante il miglioramento per quanto riguarda anche la partecipazione alla manovra, oltre alla condizione fisica e il grandissimo talento che ha in area di rigore!
    Il primo giocatore da confermare assolutamente è Perisic! In un campionato non di altissimo livello come la serie A, un esterno con le sue doti di corsa e tecnica può fare la differenza in ogni partita!!

  2. Stasera sono arrivate conferme da più parti che Mancini sarà sulla panchina dell’inter anche la prossima stagione. Anche la sua presenza alla Domenica sportiva è un chiaro segnale in questo senso!
    Sul piano mediatico Mancini è inappuntabile… riesce sempre a farsi scivolare addosso le critiche e tiene sempre un profilo basso. Quando arriva la grande partita, ecco che suona la grancassa mediatica in suo favore e lui va ospite in importanti trasmissioni fra amici di vecchia data, e l’inter sembra disneyland…
    Vabbè, dopo 5 minuti di intervista alla DS ho cambiato canale… Mancini vuole far sempre zero a zero! Son tutti bravi e son tutti belli! Diciamo che Mourinho era un’altra cosa nelle interviste!
    Non so se questa è la scelta migliore per l’inter! Ho molti dubbi sul valore del Mancini tecnico. Mentre alla lunga le scelte sul mercato compiute l’estate scorsa si stanno rivelando positive! Miranda, Murillo, Perisic, Brozovic (gen ’15)! Ha bucato Jovetic (ma non per colpa di Mancini), benino Ljajic e Telles. Kondogbia se giocasse sempre come ieri sarebbe un gran centrocampista…
    L’anno prossimo l’inter giocherà anche in Europa e da questo punto di vista Mancini non è certamente un garanzia… Non credo alla Champions (il gol di Totti oggi è stato molto pesante). Mi piacerebbe rivedere l’inter contendersi l’Europa League come faceva negli anni ’90 con la vecchia coppa UEFA!
    Ieri sono arrivati segnali incoraggianti, ma l’inter deve giocare sempre così! Milano deve darsi una mossa! 5 scudetti consecutivi sono tanti… se aspettiamo da Roma e Napoli che interrompano la striscia, passano altri 10 anni!! Il Milan con il suo presidente e i suoi dirigenti ha deciso di suicidarsi, rimane l’inter… La prossima stagione bisogna far le cose fatte bene, a cominciare dal mercato in estate! A livello di rosa non siamo distanti anni luce dalla juventus!

  3. Il fatto di finire la stagione in crescendo è comunque un aspetto positivo! Mi sembra di rivedere il percorso dell’Inter 2004-2006…buon prestazioni e cattive…certo ai tempi avevamo molti soldi e la qualificazione champions era qualcosa di sicuro! Ora si è partiti da zero: forse tutti noi,io in primis,bisogna abituarsi ad avere più pazienza e capire la parola programmazione. Non lo so, in ogni modo non ci alternative! Peccato per quelle 2-3 partite buttate altrimenti ora saremmo stati saldi al terzo posto! Vediamo come finirà e speriamo di avere un buon mercato!

  4. Mancini rischia di brutto, se fa tre stagioni e non va in Champions una volta… quando dico che dovremmo avere un grande giocatore a prescindere, a costo di non ci ofare nessuno altro, lo dico soprattutto per gli allenatori…

Lascia un commento