Pagelle

Le pagelle di Cagliari-Inter 1-3, Handa, Candreva e Icardi i migliori

Handanovic 7,5 Super lavoro nei primi minuti, due uscite, due interventi ravvicinati e una parata centrale su tiro dal limite sono l’antipasto per la parata spettacolo su Pavoletti, poi nel corso del match i suoi interventi si diluiscono e la serata si fa più tranquilla. Non sembra poter fare molto sul gol di Pavoletti.

D’ambrosio 6,5 Gioca veramente una partita ruvida, ma nel senso buono del termine, picchia come un fabbro, ma senza mai strafare in modo da uscire immacolato sul tabellino dell’arbitro. Duttile, si alterna terzino destro o laterale nella difesa a tre.

Skriniar 6,5 Con un lancio perfetto innesca l’azione del raddoppio, conferma le sue capacità in fase d’impostazione, mentre duella con Pedro e Pavoletti con qualche sbavatura, ma senza mai perdere la solidità. Sorpreso dal cross di Faragò sul gol di Pavoletti.

Miranda 6 Il solito Miranda capace di interventi di alto livello e qualche pausa, stoppa un pericoloso tiro dal limite e rompe una ripartenza con stile, non convince la sua posizione sul gol e a metà secondo tempo vive il consueto appannamento per poi tornare d’esperienza nei minuti finali.

Santon 6 Stupendo il lancio che apre l’azione del primo gol, sfiora anche la realizzazione personale con un diagonale a uscire dal limite. Soffre il duello individuale con Faragò perchè il sardo è tra i migliori dei suoi, ma se la cava. Prudente e attento.

Vecino 6,5 Quando avanza si crea sempre qualche pericolo per gli avversari, un po’ in balìa degli eventi nei primi minuti come tutto il centrocampo, poi si riprende, ma deve uscire per infortunio ad inizio ripresa.

Gagliardini 6 Che battaglia a centrocampo, soffre Barella nei primi minuti, meglio come perno basso, bravo ad alzarsi su Cigarini, qualche palla persa senza conseguenze perchè la squadra è stretta e compatta.

Candreva 7,5 Meno quantità e più qualità, tre sortite sulla destra fruttano tre gol, più di così. Bravo anche a fare il primo da destra nel 3-5-1-1.

Valero 6 Abituato a calamitare tutti i palloni, va in difficoltà nella prima parte di gara soffrendo i ritmi e l’intensità agonistica del Cagliari, poi Spalletti prima lo abbassa, poi lo rimette avanzato, ma senza compiti tattici difensivi permettendogli di esprimersi, nella ripresa gioca da interno sinistro.

Perisic 6,5 Si sacrifica per Valero e per la squadra nel primo tempo giocando da interno sinistro e facendolo bene, trova il tempo di servire un assist e si ripete sempre per Icardi nella ripresa.

Icardi 8 Nella prima mezz’ora vedendo la squadra in difficoltà si abbassa nella propria metà campo almeno cinque volte, non sempre riuscendo a far salire la squadra, ma l’atteggiamento è quello giusto e in area è sempre un killer.

Brozovic 7 Entra e colpisce con rara precisione.

Cancelo sv

Eder sv