Gli errori arbitrali non possono essere un alibi

Quello sguardo perso nel vuoto di Mazzarri al termine di Inter-Chievo ci ha ripiombato in un film già visto. Quell’espressione comparve sul volto di Stramaccioni proprio in questo periodo, dopo un altrettanto amorfo pari casalingo, quella volta con il Torino. Prendiamo positivamente atto che Mazzarri quantomeno non ha voluto parlare degli errori arbitrali, abbiamo visto quali danni ha fatto sulla concentrazione della squadra un allenatore che parla solo di arbitri, come si mise a fare l’inesperto Stramaccioni nella stagione scorsa, quando le cose iniziarono ad andare male. E’ un bene che di queste cose si occupi e ne parli la società, e visto che da Branca e Ausilio è meglio non aspettarsi nulla (ricordate il patetico balbettìo di Branca dopo Torino-Inter?), ci ha pensato Fassone a parlarne. Ciò non toglie che la magra posizione in classifica, di cui non c’è da essere soddisfatti perchè non siamo la Sampdoria, è ampiamente meritata e che anche se fosse stato convalidato il gol regolare a Nagatomo, il Chievo avrebbe potuto fare un’altra partita e viste le lacune difensive dei nostri fare due altri gol, come ha fatto il Parma un mese fa una volta in svantaggio a S.Siro.

1 thought on “Gli errori arbitrali non possono essere un alibi

  1. DRAMMATICO:
    nel solo girone d’andata l’INTER HA GIA’ ACCUMULATO ‘ 20 PUNTI DI DISTACCO
    SI PARLA DI PROGETTI MA SIAMO SOLO ALLE INTENZIONI.
    Con THOHIR in Indonesia e tutto il resto, senza peso politico, allo sbando, il futuro si annuncia umiliante.
    OCCHIO!

Lascia un commento