Calcio estero

Giggs onora Zanetti, Mazzarri rischia, Ranocchia segna

Partiamo dal passato parlando di Ryan Giggs, un mito del Manchester United e del calcio gallese. Ultimamente è stato intervistato dal sito della Uefa e ha indicato i migliori giocatori da lui affrontati nella sua carriera. Come migliore attaccante ha scelto Cristiano Ronaldo mentre come miglior difensore Javier  Zanetti, terzino nell’Inter contro il quale giocò nel 1999. Gran bella soddisfazione per il capitano dell’epoca ora vicepresidente.

Torniamo al presente e allora troviamo Walter Mazzarri, oggetto di una serie di gossip per tutta la settimana. Si parla infatti del suo licenziamento, vuoi perché il suo gioco è ritenuto troppo difensivo,”all’italiana”, sia per la sua difficoltà a parlare in inglese a giocatori e stampa. Ma ecco Gino Pozzo, proprietario del Watford, che proprio stamane smentisce tutto sul Watford Observer. Oggi però il Watford perde pesantemente contro il Tottenham e allora è da presumere che i gossip continueranno a infierire contro il povero Mazzarri.

Eccoci con questo a commentare la giornata numero 30 di Premier League. Come anticipato il Tottenham stravince 4-0 contro il Watford provando a rimanere nella scia del Chelsea, che vince 3-1 sul Bornemouth, ma la distanza è sette punti e mancano ormai otto giornate alla fine. Sugli scudi il coreano Song autore di due reti ed è la terza volta questa stagione e altre due mancate per un soffio; alcuni gossip danno proprio l’Inter interessata al suo acquisto.

City-Hull è invece gara che festeggia 300 partite di David Silva con i Citizens; non è più il grande Mago Merlino come i suoi tifosi lo chiamavano, ma sempre un campione. Vince bene il City, 3-1, (a segno anche oggi però Andrea Ranocchia) e anche il Liverpool, seppur in rimonta contro lo Stoke (1-2) e per ora occupano il terzo e quarto posto che garantiscono la Champions.