News

Gabigol: “Non paragonatemi a Ronaldo, io sono Gabriel Barbosa”

gabi-selfie-pirelliInter, Gabriel Barbosa e Pirelli. La presentazione dell’ultimo acquisto dell’Inter – in arte Gabigol – cura ogni minimo dettaglio. La scelta dell’Auditorium Pirelli riporta al centro del mondo nerazzurro lo storico sponsor, sono presenti, oltre ovviamente a Tronchetti Provera, ai giornalisti e a tutta la dirigenza nerazzurra, i tifosi degli Inter Club e i dipendenti della ditta milanese. (Leggi sotto)

Ed è proprio Tronchetti Provera a fare gli onori di casa, dopo una clip ironica che gioca con la nebbia milanese e il sole brasiliano, il manager si diverte a mettere pressione a Gabi paragonandolo a Ronaldo, ma in realtà è serissimo, l’obbiettivo è infatti fare di Gabigol l’erede del fenomeno anche dal punto di vista commerciale e non a caso oggi è il quarantesimo compleanno di Ronaldo. Dettagli. Rispetto alla scenografia la conferenza stampa passa quasi in secondo piano, ma l’attaccante brasiliano sembra avere le idee chiare: “Non paragonatemi a Ronaldo, io sono Gabriel Barbosa. I brasiliani del Triplete? Era un’altra epoca, oggi non ci sono solo io, ci sono anche Miranda e Melo”. La squadra è il leit motiv: “Io partner di Icardi? Icardi è un idolo, ma ci sono tanti attaccanti nell’Inter”. Ma gli applausi più caldi li strappa quando afferma che “ho scelto l’Inter perchè in Italia non c’è nulla di più grande”. De Boer? “Ho già avuto una conversazione telefonica importante con lui, mentre dell’Inter mi ha parlato l’ex Coutinho”. Gabigol sarà a disposizione per la gara di domenica a Milano contro il Bologna.