Formazione Inter 2016/17, ecco il piano A

thohir mancini soetjedoStando alle dichiarazioni di Mancini e Thohir, l’Inter farà solo tre acquisti nell’imminente calciomercato. Bisogna però capire se si intendono tre acquisti in tutto o tre acquisti pesanti più una serie di operazioni “minori”. Stando alle voci di mercato sembrerebbe molto più probabile la seconda possibilità. Ausilio infatti sembra avere il mandato per almeno due terzini, uno o due difensori centrali, due centrocampisti e almeno un attaccante. Ma è probabile che il numero sia destinato a salire, almeno sulla base dei tanti giocatori che vengono dati sul piede di partenza. Come abbiamo visto in un precedente articolo sarebbero sul punto di essere ceduti Handanovic, uno tra Miranda e Murillo, Jesus, Santon, Brozovic, Jovetic e forse Eder, forse Medel, sicuramente Telles e Ljajic che non verranno riscattati. Da queste cessioni si possono ricavare circa 100 milioni a cui si aggiungerebbero quelli derivanti dalle cessioni di Ranocchia, Dodò, Laxalt, Biraghi e Andreolli. Se quindi Handanovic farà seguito alla sua volontà di giocare alla Champions e se qualche squadra di Champions lo vorrà, potrebbe essere rimpiazzato con Sirigu oppure Perin. Per la fascia destra quasi certa la cessione di Santon, rimpiazzabile con il paramentro zero Caceres o con Zabaleta. Con i soldi della cessione di Murillo (l’Inter vuole almeno 35 milioni, ma è probabile si faccia a molto meno) si potrebbe arrivare a Benatia, tenendo conto della concorrenza di Juve e Roma. Jesus invece potrebbe essere rimpiazzato con Bruma del Psv neocampione d’Olanda. Al posto di Telles invece sembra a un passo Erkin, anche lui parametro zero. A centrocampo la prima scelta rimane Yaya Tourè, ma si pensa anche a Biglia. Il supersacrificato sarebbe Brozovic, su cui i nerazzurri farebbero la cassa più grande con una mega asta tra le big di Premier (almeno 30 milioni). Per l’attacco invece la prima scelta sarebbe Candreva, da finanziare con le cessioni di Jovetic e Eder. Ci sono poi due altri parametri zero come Lestienne e Quagliarella disponibili sul mercato. Infine con le cessioni minori si potrebbe arrivare al jolly difensivo Ansaldi, senza dimenticare Soriano per completare il centrocampo. Fantamercato? Anche l’anno scorso sembrava impossibile, ma l’Inter riuscì a fare acquisti per 60 milioni, tutti autofinanziati con le cessioni. Si potrà discutere se ha senso un’altra rivoluzione del genere, ma bisogna tener conto anche della volontà di molti giocatori dell’Inter di essere ceduti alle big d’Europa. Se ovviamente così non fosse o molte delle possibili cessioni scritte sopra non andassero in porto di conseguenza anche le operazioni in entrata diminuirebbero. Possiamo allora considerare le priorità di Mancini: Zabaleta, Erkin, Tourè, Banega e un attaccante di destra, gli altri arriverebbero solo in caso di cessioni. Ecco allora la probabile rosa nerazzurra del 2016/17, se tutto andrà in porto:

Sirigu o Perin; Zabaleta o Caceres, Miranda, Benatia, Erkin; Biglia, Tourè; Candreva, Banega, Perisic; Icardi.

A disposizione; Carrizo, Berni, D’ambrosio, Bruma, Ansaldi, Nagatomo, Kondogbia, Soriano, Medel, Biabiany, Palacio, Lestienne, Quagliarella.

1 thought on “Formazione Inter 2016/17, ecco il piano A

  1. Mi pare sia soltanto una “bomba”…per far pensare i nostri tifosi. Yaya Turè non riusciremo a prenderlo..Caceres e Zabaleta non sono dei fenomeni..Benatia lo stesso…Se vogliamo vincere il prossimo campionato…Bisogna spendere soldi è acquistare Ibra….E’ l’unico che ci potrà cambiare! Infatti se lo prenderà il Milan e mi faresti incazzare…vincerà il campionato!!! Purtroppo il nostro Presidente non vuole spendere i soldi… Mi dispice che non torni Moratti…e ci vorranno diversi anni prima di avere un obbiettivo internazionale… E’ vero…c’è voluto tanto tempo…ma quando partiva il campoinato…eravamo alla pari.. Oggi partiamo da 4/5/6…e non mi e non mi piace!!!! Io spendo 500 euro a Sky per vedere la mia squadra…ma a metà campinato…è già finita ….

Lascia un commento