Le altre

Al bando l’estate

traffico-MilanoChe bello quando si gioca per i punti e che brutto il precampionato. Il primo week-end andato di scena ha riservato subito una grossa sorpresa materializzatasi nella vittoria dell’Udinese sul campo della Juventus, che sembrava l’Inter di Mazzarri, poco cinica sottoporta, poca personalità a centrocampo e sbavature in difesa. La Roma ha confermato le mie perplessità con un palleggio lento a centrocampo, Pjanic da tempo non è l’artista ammirato nel suo primo anno e De Rossi è in condizioni penose, Salah è un giocatore soppravalutato, mentre Benatia non è mai stato sostituito degnamente. Le squadre che in questo momento sono dotate di una identità forte sono Lazio e Fiorentina. La squadra di Pioli va sempre sul fondo ed ha un’impronta di gioco improntata sempre all’attacco, mentre i viola godono dei frutti di anni di lavoro di Montella, che Sousa ha avuto l’intelligenza di non smantellare. Il Napoli di Sarri non ho ancora avuto modo di vederlo, mentre le milanesi sono un cantiere aperto, i rossoneri sembravano più avanti in preseason, mentre è vero il contrario. In generale si è notata una maggiore intensità nel calcio italiano e una maggiore propositività, mentre è spuntata un po’ di tattica nel calcio inglese, con un City solido e determinato e uno spettacolare zero a zero tra Arsenal e Liverpool nel monday night, con l’Arsenal fedele a se stesso e un Liverpool invece diverso, più cattivo, aggressivo impostato in un 4-3-3 con Coutinho ala sinistra con licenza di accentrarsi che ha mostrato una cattiveria che arricchisce le sue caratteristiche qualitative. Due legni per il brasiliano e tante giocate. Moratti aveva visto giusto quando lo prelevò a 18 anni. In campo anche Milner nel suo nuovo ruolo di interno destro, mentre Wenger dall’altra parte ha spostato Cazorla in regia bassa insieme a Ramsey. Credo che una coppia di centrocampo del genere sia una delle cose più originali che si veda ultimamente, nessuno ha due mediani che non danno punti di riferimenti, che cambiano posizione in continuazione, mentre invece i trequartisti sono apparsi troppo statici, particolarmente farraginoso Ozil. Bene, ora non resta che aspettare il prossimo week-end.