Mondo Inter / News

La verità su Thohir

thohir campoSi fa un gran parlare di Inter in questi giorni sui media, è così ogni volta che arriva in Italia Thohir. Si rincorrono mille voci, dal possibile ritorno di Moratti in sella (smentito dallo stesso nella giornata di ieri), ai problemi finanziari, fino ai discorsi legati agli sponsor. Partiamo da Moratti, l’ex presidente ha escluso categoricamente un suo ritorno, non negando comunque una possibilità ad uno dei suoi figli, se lo vorrà, di prendere un giorno la presidenza. La verità è che la situazione è assolutamente immobile, o se vogliamo non ci sono novità in vista. Semplicemente i giornali devono riempire le pagine e creare l’attesa per questa quindici giorni di Thohir a Milano, allora si parla del ritorno di Moratti o dell’imminente crollo delle finanze nerazzurre. (Prosegue sotto)

Anche da questo punto di vista non c’è nulla di nuovo. I giornali sono pieni di scenari catastrofisti e puntualmente si fa la conta dei debiti, ma non è nulla di diverso da due mesi fa. Chiaramente la situazione non è buona, sarebbe sciocco o propagandistico negarlo, e il mercato autofinanziato è lì a confermarlo, ma appunto non è nemmeno peggiorata rispetto a qualche mese fa, anzi si registra un leggero aumento dei ricavi e un certo fermento in chiave sponsor. E qui veniamo al terzo punto, quello realmente vivo e in divenire. Si parla di una sponsorizzazione da parte di Hainan Airlines, la più grande compagnìa aerea cinese privata, poi del rinnovo Pirelli, solo a nove milioni all’anno, ma con bonus in caso di migliori risultati sportivi che lo porterebbero a 15 milioni. Una cifra comunque bassa per le ambizioni dell’Inter e sicuramente rispetto all’illusione di trovare una sontuosa sponsorizzazione da parte di Etihad, rilevatasi poi una truffa, come ormai noto. Di questo sicuramente Thohir chiederà conto ai dirigenti.

Tags: , , ,