Suning, le prime impressioni

cena di gala 2016 5Cosa cambierà con l’arrivo dei cinesi della Suning all’Inter? Molti sono entusiasti, guardano al capitale di Zhang Jindong, alla grandezza della Suning e pensano ad acquisti faraonici. In realtà il profilo dei nuovi proprietari cinesi appare piuttosto medio-basso, cosa comunque che li qualifica come seri, non stanno illudendo nessuno, a parte chi si sta autoilludendo. (Continua sotto)

La verità è che Zhang Jindong ha parlato chiaro: Le tre linee motrici saranno professionalità, obbiettivo Champions e sviluppo del settore giovanile. Quindi, più per esteso, una gestione manageriale della società, in linea con il progetto Thohir, un obbiettivo tecnico in linea con gli ultimi anni, quello di tornare in Champions e una particolare attenzione alla crescita dei giovani, come già con Moratti e Thohir. Tutto cambia per non cambiare nulla? Non proprio, i cinesi sembrano determinare un approccio più aggressivo al mercato, puntando alcuni giovani italiani andando a sconfinare direttamente nel territorio juventino e in secondo luogo si prefissano di aumentare i ricavi molto più di quanto sia riuscito un po’ modestamente Thohir, con nuove sponsorizzazioni, ma sopratutto la vera grande differenza sembra quella di voler aggredire il Fair play finanziario, a differenza di Thohir, ridiscutendo i parametri con il governo europeo del calcio e con vari aggiramenti in sinergia con l’altra squadra della Suning, la cinese Jangsu. Una considerazione personale, sembrano un po’ più caldi di Thohir e sembrerebbero più intenzionati a coinvolgere Moratti. Vedremo.

2 thoughts on “Suning, le prime impressioni

  1. Io concordo pienamente con la linea giovane che vuole la nuova proprietà! Si sta puntano su profili di talento under 23!
    Non so se però Mancini è così d’accordo con questa filosofia… stanno uscendo voci di discrepanze di vedute con i cinesi e di rinnovo lontano! Questa è la spada di Damocle che ci porteremo dietro fino a quando non si risolveranno le cose, in un senso o nell’altro!
    Forse stanno facendo un favore a Thohir (oppure lui ha il diritto di veto su certe operazioni). Forse un senso di continuità col progetto Thohir… il problema è che lo jesino vuole profili “sicuri” per stare anche lui più tranquillo… coi giovani (se non sei capace) rischi molto di più!
    Puoi prendere tutti i giocatori che vuoi, ma se ci sono frizioni all’interno della società, la stagione non comincia bene!

  2. Io non sono un grande fan del “mercato”, è da quando seguo il calcio che lo fanno due volte a stagione, e ti migliora solo in due casi (su cento…), cioè quando dietro c’è un vero e proprio piano condiviso (che non c’è quasi mai…) o quando prendono delle certezze assolute.. Spero sempre nelle certezze assolute, al di là dell’età. Perché altrimenti dietro agli acquisti ci vuole anche altro, bel altro. Altrimenti mia sorella che è cintura nera di shopping, dovrebbe andare a lavorare nel mondo del calcio.. basterebbe tutti

Lascia un commento