Perchè Mazzarri punta al rinnovo entro metà aprile

In seguito al mesto pareggio casalingo con il Cagliari del 23 febbraio, Thohir così si espresse su Mazzarri: «Finora dico “Sì, è l’allenatore giusto” e credo in lui. Prima della fine della stagione lo incontreremo per capire se la sua visione coincide con quella del board della società». Un evidente fiducia a tempo, legata non solo ai risultati, ma anche ad una visione comune ancora da decifrare e trovare. Poi è arrivato il pareggio all’Olimpico con la Roma e la vittoria casalinga con il Torino, a seguito dei quali Mazzarri ha trovato il pesante appoggio di Fassone e Ausilio, che si sono esposti pubblicamente per una sua conferma. Quindi la vittoria di Verona sabato scorso, che ha portato Mazzarri addirittura ad autoconfermarsi per la stagione prossima.thohir mimica Ora la Gazzetta dello sport di oggi riporta che il fatidico incontro tra presidente e allenatore potrebbe essere anticipato a metà aprile, data in cui Mazzarri spera di strappare la riconferma (per lui “scontata”) ed anche l’impegno per un rinnovo del contratto che scade nel 2015. Ma perchè Mazzarri punta su quella data? Basta guardare il calendario per rendersene conto. Da qui a metà aprile l’Inter incontrerà l’Atalanta (nona) e l’Udinese (quattordicesima) in un doppio turno casalingo, poi l’abbordabile trasferta in casa del Livorno quart’ultimo e ancora in casa con il Bologna terz’ultimo. Un calendario decisamente in discesa sul quale sfruttare l’onda, che invece da metà aprile in poi dovrà affrontare una serie di scogli molto duri. Mazzarri dunque punta a strappare il rinnovo prima che l’Inter debba affrontare la doppia trasferta di Genova con la Samp il 13 aprile e di Parma il 19 aprile, per poi dover ospitare il Napoli in casa e giocare il derby in “trasferta”, infine chiudendo la stagione in casa con la Lazio e a Verona con il Chievo il 18 maggio. Un finale di stagione irto di sfide difficili, ma il tecnico livornese spera per allora di aver già messo nel congelatore il rinnovo, indipendentemente dagli odiati risultati. Ma torniamo alla “visione del board” di cui ha parlato Thohir in febbraio. I punti di partenza sono noti, Thohir pensa al modello Arsenal o Ayax, squadra composta da giovani talenti mixata con qualche elemento di esperienza internazionale. Mazzarri è allergico ai giovani e vuole una squadra composta solo da giocatori esperti. Ma la “visione” non riguarda solo aspetti prettamente calcistici, Thohir è attento alla comunicazione, al marketing e al brand Inter da esportare nel mondo. Sicuramente c’è da chiedersi se una figura provincialotta e antimediatica come quella di Mazzarri sia adatta al progetto anche su questo piano.

13 thoughts on “Perchè Mazzarri punta al rinnovo entro metà aprile

  1. Analizzando oggettivamente la classifica dell’inter Mazzarri non sta facendo niente di particolare in questa stagione. Siamo nettamente superiori come rosa a Parma, Lazio e Verona che sono dietro di noi in classifica oltre che della Fiorentina(senza Gomez e Rossi per buona parte della stagione) che però ci precede di un punto. Francamente tutti questi elogi nei confronti di Mazzarri sono incomprensibili o forse come hai detto te giustamente nell’articolo, hanno lo scopo di convincere Thohir a rinnovargli il contratto. Il presidente sta allestendo una squadra molto competitiva per la prossima stagione, non penso che vorrà buttare via i suoi soldi dandola in mano ad un mediocre allenatore che il massimo a cui può ambire è un posto in Champions. L’inter ha bisogno di un tecnico con un’altra mentalità.

  2. Tutti i nomi che stanno uscendo: Vidic(già preso), Evra, Sagna, sono tutti giocatori adatti per una difesa a 4. Questo può essere un indizio importante sulla conferma o meno di Mazzarri…

  3. 2 punti persi col Catania, ultimo in classifica.. 2 punti persi col Chievo, quintultimo in classifica.. 4 punti persi col Cagliari, sestultimo… ditemi come si può considerare il terzo posto fuori portata per l’Inter che li ha persi cosi i punti che le servivano per arrivarci?…

  4. io ne faccio proprio una questione di fiducia… se perdiamo i punti che ci servono per arrivare terzi contro squadre più deboli della nostra, non puoi dire “colpa mia, perché i miei club mi chiedono sempre piu di quanto è nelle pissibilità della squadra”.. non puoi.. è una presa in giro, e mazzarri prende in giro costantemente.. cioè, manca la fiducia! non un dettaglio.. preverivo Strama, almeno era una persona seria..

    1. Piangina, non mi piaceva prima di venire all’ inter e meno che meno adesso.. Strama oltre ad essere serio ci metteva la faccia, si addossava colpe anche non sue, come nella gestione di Snejder, ma la stampa non era dalla sua parte. Vedi anche ora, tutti i pennivendoli a scrivere che Mazzarri ha fatto gli stessi punti di Strama alla 28°, ma l’Inter l’anno scorso era ancora in Europa League ed era arrivata in semifinale di Coppa Italia… Quindi se senza coppe non fai almeno 10-15 punti in + dell’ anno scorso è un fallimento…

  5. io non volevo mezzarri perche mi ricordava gasperini, modulo unico, difesa a tre, e per questo poi si vedono giocatori che vengono adattati ad altri ruoli,giocatori che vengono sacrificati.. perché se non è andata bene con gasperini deve andare bene con mazzarri se sono praticamente uguali? mi ero fatto un ragionamento così semplice.. poi se ci aggiungiamo che il Napoli è sempre andato vicino a vincere senza vincere mai, e mazzarrri parlava sempre di miracoli.. ho pensato: una squadra che va sempre vicina a vincere non fa miracoli, anzi non vince perche tu dici che è un miracolo togliendo alla squadra quel pizzico di convinzione che fa la differenza nei momenti clou… chi si salva fa uhn miracolo, non ha senso quella tesi di mazzatti.. detto questo, mica me lo imaginavo che fosse pure cosi pirla..

  6. Napoli miracolo… poi campoagnaro l’ha voluto all’Inter, Rolando l’ha voluto all’Inter.. Paolo Cannavaro l’ha voluto all’Inter, lavezzi l’ha voluto all’Inter, hamsik lo nomina ogni giorno, zuniga l’ha voluto all’Inter.. casvani non l’ha voluto all’Inter solo perchè è leggermente complicato prendere uno che è strato comprato per 65 milioni.. cioè.. sembra che ti prende in giro anche quando non vuole farlo..

  7. Purtroppo temo che Mazzarri sia molto vicino ad essere riconfermato, è apparso troppo sicuro di sè negli ultimi giorni. Eppure alla vigilia di inter-toro ancora diceva che se avesse sbagliato sarebbe stato il primo a pagare, poi dopo la striminzita vittoria con il toro sono arrivati gli elogi di Fassone (“è un pilastro”) e Ausilio, quindi dopo la vittoria di verona lui stesso è arrivato a dare per scontata la sua conferma. Sinceramente non capisco come due partite abbiano potuto cambiare così radicalmente la situazione.

  8. può essere ma io non ci scommetterei una lira su una sua conferma personalmente.. cmq perchè il Milan non lo vuole che consta semprenntra le scatole? pure mourinho avevano corteggiato. Se il Milan lo volesse sarebbe lui ad andarsene senza bisogno di esonerarlo, talmente arrivista è… lanciamo il sasso nello stagno “Milan su mazzarri”.. facciamo quello che fanno i giornalisti di solito, diamo suggetimeti indiretti 🙂

Lascia un commento