Pagelle di Udinese-Inter 1-2

udine sultanzaHandanovic 5 Rivedibile sul tiro di Di Natale, partecipa al finale folle con due uscite a vuoto da brividi.

D’ambrosio 7 Finalmente ci siamo coi cross, ne mette di diversi discreti, ma è il suo intervento in spaccata al 93′ a valere i tre punti.

Vidic 6 Solita buona partita di questi tempi, ma sbaglia in pieno l’intervento sul gol di Di Natale.

Felipe 5,5 Non riesce a limitarsi, commettendo dei falli evitabili che potevano costargli il giallo.

Santon 6 Fatica ad entrare in partita, poi solito buon volume di gioco, si perde nel finale. Deve ritrovare il ritmo partita dopo un mese di assenza, ma si conferma un acquisto importante.

Guarin 6 Ci prova con un paio di conclusioni dalla distanza, serve qualche buon pallone, ma non offre una partita totale, confermandosi in un periodo da onesto contributo, senza strafalcioni però.

podolski primo golMedel 5,5 Soffre le percussioni di Allan, che sembra lui ma con più tecnica, corsa e dribbling.

Kovacic 6,5 Inizialmente Allan lo mette in difficoltà, poi Stramaccioni trasferisce Pinzi nella sua zona e nei primi minuti del secondo tempo è incontenibile. Anche stasera un paio di recuperi palla determinanti.

Hernanes 6 Conferma la sua vitalità del periodo, ma sciupa diverse occasioni, non sfrutta lo spazio centrale che l’Udinese concede nel primo tempo e a volte fa scelte sbagliate, giochicchiando nel finale.

Icardi 6,5 Freddo nel momento di battere il calcio di rigore, ogni tanto esce dall’area per partecipare alla manovra, riceve pochi palloni.

Palacio 6 Inizialmente gioca in un inconsueto centrodestra, poi ritorna sul suo congeniale centrosinistra, gioca per i compagni, in particolare per Hernanes trovando meno Icardi, pure troppo quando invece di concludere solo in area fa da sponda per il brasiliano.

Podolski 6,5 Impatto devastante sulla partita, il gol è strepitoso, ne sfiora una altro.  Era ora. Ma dopo cinque minuti è tra quelli che iniziano a giochicchiare.

Gnoukouri sv

5 thoughts on “Pagelle di Udinese-Inter 1-2

  1. Penso che quelli che avevano ancora dei dubbi su Allan se li siano fatti passare tutti questa sera… obiettivamente gran giocatore! Da prendere subito prima che qualche altra grande squadra ci metta gli occhi addosso.
    Inter in clamoroso affanno nel finale con due uomini in più, inconcepibile! C’è da fare una bella lavata di capo ai giocatori che hanno preso gli ultimi minuti come se fosse una partita all’oratorio! E a momenti l’Udinese pareggia…
    Rocchi arbitro da serie D! Gestione della gara allucinante! Mourinho se ne era già accorto in un derby di 5 anni fa (espulsione scandalosa di Sneijder e rigore inventato per il milan), di quanto fosse scarso questo arbitro!

  2. Podolski è il vincitore delle ultime due partite. Un assist geniale a Icardi con la Roma e un goal decisivo con l’Udinese.
    Ma sono arrabbiatissimo. Più che mai abbiamo bisogno di cranio, di una personalità che sappia gestire la squadra senza andare in bambola. Ma lo diciamo da tempo, ed ancora ne abbiamo conferma di questo vuoto. Hernanes un disastro sotto l’aspetto della concretezza, compreso Palacio benchè abbia una generosità ammirevole. Medel mi ha fatto rimpiangere Gnoukouri capace di una matutità tattica che il cileno non ha. Spesso assente a spezzare le ripartenze e a fare muro sulla mediana a proteggere la difesa. Anche Santon, al di sotto delle altre prestazioni. Tante volte aveva gli spazi e la possibilità sulla sinistra, di affondare e mettere in crisi la difesa avversaria ma restava a cincischiare con palle orizzontali inspiegabili creando ripartenze degli avversari. Per contro, sono rimasto sorpreso dalla crescita costante di Guarin dal punto di vista tattico. Contrariamente a quanto ho letto e sentito da qualcuno (pochi per la verità), riesce a mantenere la posizione creando sempre palle goal e azioni sempre nocive per gli avversari. Nel primo tempo effettua due tiri micidiali parati con difficoltà dal portiere, e crea minimo due passaggi goals non sfruttati; con un passaggio mette Icardi ad un metro dal portiere; inoltre si inventa il lancio in ripartenza per Hernanes che porta all’espulsione di un avversario. Nel secondo tempo, anche se resta in campo per 18 minuti, crea altre due o tre occasioni di cui una per Palacio a mezzo metro dal portiere. Mancini lo ha sostituito in quanto ammonito per paura di perderlo, sapendone, oggi come oggi, l’importanza. Sarebbe dovuto uscire Medel in quanto Gnoukouri ormai puo’ sostituirlo benissimo.
    Su Kovacic non esprimo giudizi in quanto il ragazzo deve giocare per maturare. Diciamo che comincia a muoversi meglio e fare recuperi importanti. Comunque, come ho detto altre volte, abbiamo bisogno di una grande personalità a centrocampo capace di dettare i ritmi di gioco e che sappia richiamare i compagni a mantenere un ordine tattico. Per me, Mancini a cui do’ un voto alto, avrebbe dovuto mettere fuori Hernanes alla mezz’ora del secondo tempo e mettere Shaqiri sfruttandone la freschezza atletica.

  3. Dimenticavo. A proposito di Allan. Più di un mese fa scrissi che l’avevo visto ridicolizzare Pogba…contro l’Inter si è ripetuto: ha dimostrato di avere talento, sia da un punto di vista fisico che tecnico. Ed ha anche forza caratteriale. A me piace.

  4. quel maledetto di un Allan ha voluto farsi comprare 🙂 io resto della mia opinione, preferirei lanciare un giovane piuttosto che prendere lui dall’Udinese per 18 milioni o cifre simi .. Poi non so se avete sentito cosa ha detto il dirigente dell’Udinese.. “Spero che l’Inter abbia visto Allan”.. questi stanno premeditando di vendercelo.. ste cose non mi piacciono..

Lascia un commento