Otto finali

thohir mancio ad appiano

Finalmente ricomincia il campionato. Juan Jesus ha detto che ora ci aspettano otto finali. Già sentito, ma questa volta è vero, sarà una banalità, ma è vero, siamo sul filo del rasoio, non possiamo permetterci passi falsi, ma siamo comunque in lizza per il terzo posto. Thohir è arrivato a Milano, lo avevamo definito un presidente assente, sembra quasi averci ascoltato, ora è presente più che mai, terzo gettone nel 2016 e a fine aprile sarà di nuovo qui, per spronare la squadra, i dirigenti, sempre più presenti a loro volta alla Pinetina, e Mancini, con il quale avrà un incontro di mercato domani. Si metteranno le basi per la stagione prossima, quella del rilancio comunque vada. Sì, perchè che si arrivi terzi o quarti le basi sono poste, l’estate prossima la squadra non andrà smantellata e dovrà raccogliere i frutti di quanto seminato quest’anno. Ci siamo finalmente messi alle spalle il quinquennio orribile? Il peggiore della storia interista? Si pensa, ma non si dice, vediamo come vanno queste ultime otto giornate.

1 thought on “Otto finali

  1. Otto finali ma le probabilità di qualificazione in champions restano molto basse. Una buona base di giocatori c’è, proprio per questo il fallimento di Mancini sarebbe ancora più fragoroso!
    In questo periodo si stanno sottolineando le cose positive ma purtroppo ci sono molte note dolenti!
    Quest’anno l’inter (a differenza del prossimo anno) non ha avuto le coppe europee. Grosso vantaggio che Mancini non ha saputo sfruttare e ha dilapidato tutto in quei 2 mesi sciagurati!
    L’anno prossimo sarà un’altra storia con l’Europa League (speriamo la Champions) e servirà una rosa ancora più allargata.
    Ogni anno si dice che è quello della ricostruzione… non dimentichiamoci che anche il mediocre Mazzarri, il primo anno senza coppe europee è arrivato quinto! Mancini in termini di risultati non è che sta facendo molto meglio!!
    L’inter ha in rosa dei giocatori di livello europeo, a differenza di 2 anni fa con Mazzarri, ma rimango poco convinto di questa guida tecnica!
    Troppi alti e bassi, gestione dello spogliatoio e delle partite approssimativa, troppi cambi di formazione e di modulo.
    Vedremo se Mancini andrà via. Mi sembra chiaro che l’inter non lo caccerà mai (a mio parere la società è in una posizione di debolezza rispetto all’allenatore e questa non è mai una buona cosa).
    Però non sono un pazzo, piuttosto che un salto nel buio mi tengo Mancini… se dovesse andar via, l’inter dovrà prendere un allenatore di personalità e con un curriculum importante.

Lascia un commento