Calciomercato / Editoriali / News / Top

L’epuragiovani

L’arrivo di Taider ha smosso anche il mercato in uscita. Ma non preoccupatevi, Schelotto, Kuzmanovic e Chivu sono saldamente in rosa, liberi di rifiutare destinazioni e di pretendere buonuscite milionarie. Chi se ne va, guarda un po’, sono i giovani. Laxalt va al Bologna come contropartita tecnica per Taider, mentre Duncan e Mbaye vanno al Livorno e Longo al Verona. Tutti in prestito, certamente, ma finora un giovane che è andato in prestito non è mai tornato. D’altronde Mazzarri era stato chiaro fin dalla prima conferenza stampa, lasciando intendere di non credere molto nei giovani. La cosa bizzarra è che la società si libera dei prodotti della propria cantera, ma sta comprando altri ventenni da altre squadre, pagandoli pure non poco. Dopo Icardi e Beldodil, è arrivato appunto Taider, per non parlare di Wallace, giunto in prestito.La stranezza di una società che non crede nei propri giovani, ma crede in quelli degli altri: Icardi e Belfodil sono stati preferiti a Longo e Livaya, Taider a Laxalt e Duncan, infine Wallace a Mbaye. Non si creda nemmeno a quello che si era detto, che Mazzarri abbia voluto testarli in precampionato prima di darli via. Il tecnico toscano non ha fatto nessun esperimento nelle amichevoli, schierando sempre pressochè la stessa formazione iniziale. In particolare a centrocampo in tutte le partite è sempre sceso il terzetto Guarin-Cambiasso-Alvarez. Duncan e Laxalt, nonostante l’infortunio di Kovacic, non hanno trovato nessuno spazio, preferendo addirittura trasferire Alvarez nel ruolo di mezz’ala. Duncan, aggregatosi alla squadra negli Usa dopo aver partecipato ai mondiali U20, ha giocato solo nove minuti con il Real Madrid ed anche a Laxalt è stato dato solo qualche scampolo di partita. Stesso discorso per Mbaye, nonostante la penuria sulle fasce, mentre Longo non ha mai visto il campo in questo precampionato. Senza dimenticare che Donati e Caldirola, dopo il brillante europeo Under21, sono stati svenduti in Germania già prima del ritiro. Ovviamente nessuno chiede che la Primavera venga trasferita in blocco nella formazione titolare, ma quello che non si capisce è perchè a questi giovani non venga data nemmeno un’opportunità, una chanche, mentre a giocatori come Jonathan e Alvarez la società si appresta a dare loro la terza opportunità, dopo aver toppato per due stagioni consecutive.

Tags: , , ,