La verità di Lucio

materazzi lucioCome giocatore Materazzi ha dimostrato di essere una persona cattiva perché entrava per far male. Ho giocato con lui e lo sentivo dire che entrava in campo per far male agli avversari. E si sta comportando nella stessa maniera fuori dal campo, come una persona cattiva. Credo che ci sia un po’ di repressione in lui, sicuramente perché è stato un giocatore modesto. Quando sono arrivato io, l’Inter non riusciva a superare gli ottavi di Champions. E’ difficile poi parlare di Materazzi, dal momento che quando io sono andato in Italia, nel 2009, lui non giocava una partita decente dal 2006″. Queste parole sono di Lucio, che ha così duramente risposto a Materazzi, il quale con la consueta eleganza che lo contraddistingue aveva detto in un’intervista che “Non capisco come Lucio possa ancora giocare, è inutile insistere. Quando non si smette al momento giusto si corre il rischio di fare brutte figure”. Senza entrare nella querelle, la domanda da porsi è se Lucio stia dicendo o meno la verità. La risposta è sì, tutto quello che ha detto Lucio è vero, a parte il sentirgli dire che entrava per far male agli avversari, che è una cosa che può sapere solo chi c’era nello spogliatoio. Il resto è sotto gli occhi di tutti e sono dati di fatto. Per quanto riguarda le condizioni attuali di Lucio, non so quali siano, magari è vero anche quello che ha detto Materazzi sul suo conto. Certo, detto da lui che ha prolungato la sua carriera da ex giocatore per anni solo per mettersi sul petto le medaglie che quelli come Lucio vincevano sul campo al posto suo, fa un po’ strano. Poi lo so, Materazzi è l’idolo dei ragazzini e della curva, mentre Lucio è il traditore andato alla Juve, ma obbiettività vuole che si dica anche la verità.

5 thoughts on “La verità di Lucio

  1. talmente modesto materazzi che se Nesta non si fosse mai fatto male e lui non fosse diventato titolare l’Italia i mondiali non li avrebbe vinti.. e invece li ha vinti per il peso che materazzi ha saputo avere sia in dfesa che in attacco.. roba che Nesta non avrebbe mai potuto sognare di fare.. quanti difensori possono chiudere un mondiale da capocannonieri? materazzi è stato un difensore unico, te lo trovavi in dfifesa a spazzare l’area, e in attacco a fare una rovesciata o a calciare una punizione… è stata la sua personalità un po folle a macchiargli l’immagine, ma tutto era fuorché uno modesto.. anzi per me era sittovalutato.. e folle, la croce.. poi prima che Lucio arrivasse Mourinho non c’era mica… volevamo fare i triplete con Tardelli Zaccheroni o Mancini che la Champions per lui è arabo e diceva che l’Inter non era all’altezza salvo poi fare anche peggio nel City? comunque l’Inter nel periodo di Materazzi aveva piu o meno gli stessi titoli per numero e importanza di Barcellona e Manchester United…

  2. l’allenatore più bravo che abbia avuto materazzi prima di mou è stato mancini, mancini è uno che ha giustificato i flop europei della sua inter dicendo che la sua inter non era all’altezza per la Champions, poi al City che gli ha fatto spendere 1 bilione ha stabilito un record storico per il calcio inglese, cioè è uscito dalla Champions senza vincere nemmeno una partita.. se questo era il più bravo allenatore dell’inter di Materazzi, immaginiamoci gli altri… però diamo onore a Cuper, il quale ha mancato uno scudetto all’ultima partita, con Calciopoli di mezzo, e ha mancato una finale di Champions solo per 2 pareggi (contro il Milan) cioè non è andato in finale senza aver perso… Era Marco Materazzi il centrale di questa Inter..

  3. PPS , Materazzi aveva 37 anni quando è arrivato Lucio.. Per rendere l’idea, si dice che Vidic è vecchio.. ecco, gli mancano 5-6 di anni ancora.. e materazzi ancora giocava e ancora alzava coppe… cioè…

Lascia un commento