Calciomercato / Le altre

Gioielli Atalanta, cosa può fare l’Inter

Atalanta BC v SS Lazio - Serie AL’Atalanta è sotto gli occhi di tutti gli osservatori, il sesto posto attualmente raggiunto dai ragazzi terribili di Gasperini ha attenzionato tutte le big, pronte ad aggiudicarsi nel prossimo mercato le prestazioni dei giovani bergamaschi. Oggi gli orobici sono scesi in campo a San Siro contro il Milan, partita ad alta intensità, finita però 0-0. Un buon punto comunque per i lombardi che tornano a muovere la classifica dopo due sconfitte consecutive. L’Atalanta è scesa in campo con il 3-4-1-2, pronto a diventare un 5-3-2 in fase difensiva. Potremmo tranquillamente dire che tutti gli undici scesi in campo meriterebbero un ingaggio, ma è anche vero che questa è una squadra dall’altissima organizzazione collettiva e che gioca ad alta velocità, i singoli quindi andrebbero rivisti in un altro impianto, ma questo non vuol dire che non manchino le personalità. Altissima quella di Caldara, difensore centrale capace di difendere nella metà campo avversaria, ma che sembra ormai già destinato alla Juve. Un po’ sottotono oggi sono apparsi i due interni di centrocampo Kessiè e Gagliardini, quest’ultimo comunque ha fatto vedere capacità d’inserimento e fisicità. L’uomo in più però è apparso Kurtic, lo sloveno classe ’89 da tanti anni nella serie A italiana è apparso maestro di ecclettismo, schierato trequartista atipico, è sembrato capace di ricompattarsi con gli altri due centrocampisti in fase difensiva dando una grossa mano, di allargarsi come mezz’ala destra in fase offensiva o di giocare anche da torre avanzata. Insomma, forse è lui il più pronto per il grande salto. Poi c’è la grande velocità di Conti sulla fascia destra, ben supportato dal semidestro difensivo Toloi, brasiliano anche lui apparso ormai maturo per il grande salto. Sull’altra fascia peccato che Spinazzoli sia già della Juve, perchè è un altro elemento di qualità. Rimane da dire che il Papu Gomez meriterebbe ben altri palcoscenici ed è stato accostato più volte all’Inter negli anni passati, ma perchè non fare uno sgarbo al Milan e prendere Petagna? Il centravanti abbandonato dai rossoneri e tanto somigliante a Vieri, capace anche di svariare su tutto il fronte offensivo, potrebbe amalgamarsi con Icardi? Infine il portiere Sportiello, oggi poco impegnato, ma sempre attento e sicuro.