Fassone il genio: “dobbiamo vendere”

thohir fassone 2Non sono dei geni. Lo dico da tempo e oggi ne abbiamo avuto l’ennesima conferma. Dopo la genialata di Ausilio di qualche settimana fa, ora anche Fassone mette in piazza l’intenzione di vendere alcuni pezzi, il modo migliore per deprezzare i cartellini. Lo juventino a margine dei sorteggi di EL arriva a dichiarare: “E’ fuori di dubbio che per fare acquisti dobbiamo trovare un modo per finanziarli, probabilmente con delle cessioni. Mancini è un allenatore vincente, i recenti risultati dimostrano che siamo sulla strada giusta. Roberto allo stesso tempo è un allenatore di demanding, vorrebbe una squadra per vincere, ma dobbiamo finanziare il mercato con delle uscite e stiamo cercando di trovare un equilibrio per andare incontro alle sue aspettative”. Complimenti.

4 thoughts on “Fassone il genio: “dobbiamo vendere”

  1. Già che ci sono perchè non mettono sul sito insieme ai nomi dei calciatori della rosa una bella scritta “SALE” insieme al relativo prezzo del calciatore?? e perchè no, magari segnalare anche se c’è la possibilità di qualche sconto del 20 o 30 per cento… Questi sono dei veri e propri dilettanti allo sbaraglio!!

  2. Non riesco mai a capire se sono troppo scemi o troppo furbi. Scemi, perchè se questa è la linea vuol dire che sono dei polli che si offrono agli sciacalli; se vogliono essere furbi, ovvero mandare un messaggio all’Uefa, si dimosrano degli ingenui. A meno che, non ci sia uno sguardo “torinese” a strisce verticali interessato ad uno dei nostri gioielli chiamato Icardi; oppure non hanno mai spento il desiderio di avere Guarin per rimpiazzare il possibile partente Pogba. Forse sono troppo nella dietrologia.

  3. A proposito di dirigenti incapaci, ha una domanda per te Francesco. Chi è stato quel genio che ha venduto Coutinho al Liverpool per 13 milioni?? Ho appena visto Liverpool-City 2-1 decisa da un grandissimo gol di Coutinho alla Del Piero. E non è il primo che fa in questa stagione… In questo momento è uno dei giocatori più forti e più decisivi dell’intero panorama europeo e la sua valutazione penso si aggiri come minimo intorno ai 40 milioni di euro. Alla luce dei fatti mi sembra che sia stato un pessimo affare cederlo per quella misera somma!!

Lascia un commento