Vox Populi

Vox populi, parola ai tifosi sulla partita di ieri

candreva-cagliariAnche i tifosi interisti cambiano i loro pareri come il gioco della squadra. Dall’entusiasmo si passa allo stupore e ora si mette in discussione la Società e soprattutto l’allenatore, alcuni persino recuperano Mancini. E’ il frutto di una partita incredibile al punto che dal tranquillo successo si è passati allo psicodramma e infine alla tragicommedia. Notevoli i dubbi dei tifosi circa l’adeguatezza degli schemi di De Boer al campionato italiano al punto che, incredibile ma vero, sono risultati veramente scarsi gli accenni a Icardi e la curva Nord. Ecco la sintesi dei commenti, molto lucidi, dei tifosi interisti raccolti da Gazzetta.it + Corrieredellosport.it + Goal.com + Repubblica.it

“Vedendo la partita di oggi non penso più che si debba aspettare del tempo per digerire gli schemi dell’olandese. Non è adatto per il calcio italiano; non sa difendere e non sa impostare tatticamente la squadra. Grave errore aver abbandonato Mancini ad inizio stagione, non ascoltando i suoi consigli di mercato.

Secondo me l’Inter ha una rosa di valore mondiale, top players dalla porta all´attacco, non riesco a capire come con una squadra del genere non si riesca ad ottenere risultati migliori. E Mancini? Quindi aveva ragione lui?

Mi pare che il giudizio sull’allenatore debba essere fortemente negativo. Non ho compreso la logica dei cambi e l’affidarsi ad un evanescente Jovetic per il miracolo last minute. Ma più di tutti v’è da criticare una società che permette a degli strapagati “giocatori” di offrire prestazioni così ridicole di continuo.

Purtroppo sembra proprio che all’Inter piaccia farsi del male. Siamo autolesionisti, c’e’ poco da fare. La societa’ ha sbagliato a non licenziare Mancini alla fine della scorsa stagione, poi ha sbagliato a prendere FDB (visto il cambio all’ultimo minuto si doveva prendere uno con esperienza del calcio italiano), infine ha fatto delle scelte di mercato assurde (ma a che serve prendere Gabigol quando non abbiamo un regista e i nostri difensori centrali fanno tutti pena tranne Miranda.

Il fatto è che la società è poco presente (come alla Roma) e l’allenatore ideale è un sergente di ferro come Simeone o Conte.

Ma De Boer, continui a fare scelte a dir poco azzardate dalla prima giornata di campionato con quel 3-5-2 fino ad oggi con Santon centrale di difesa ed Eder e Jovetic in campo nel momento della disperazione (ma allora Gabigol che ce lo hai a fare?).

Oggi l’ha persa De Boer e la mentalità “di cristallo”. Oggi ha completamente sbagliato i cambi,cominciando col danneggiare la nostra costruzione di gioco. Poi non ho capito perchè far entrare Eder e (ancora una volta) il nullo Jovetic. Per carità io non partecipo agli allenamenti, ma magari Gabigol sarebbe anche il caso di farlo giocare no?

E chi è che ha il compito di motivare i giocatori e farli rigare dritto?
Lasciamo stare Mancini per favore che non si vedevano due passaggi di fila.
FDB deve ancora capire molte cose, è stato preso tardissimo e buttato in una mischia a lui del tutto sconosciuta.

Abbiamo visto in Campionato l’Inter d’Euroleague. Ora, o si vedrà giovedì un’Inter in grado di rilanciarsi in Europa, oppure De Boer sarà onesto a farsi da parte, Thohir a ritirarsi del tutto, i cinesi a fare ammenda e Mancini dare ancora una mano (visto se era sua la reponsabilità?) o Guidolin.

Non mi capacito come l’inter abbia potuto perdere. Il Cagliari ha giocato una gara onesta ma niente di straordinario, l’Inter dopo essere andata in vantaggio ha smesso di giocare praticamente… mah, sembrava di rivedere l’inter di europa league.

Francamente a questo punto non so che pesci pigliare neanch’io; se non che questo nuovo gruppo di calciatori, ma dovrei dire accozzaglia, va in campo senza voglia senza concentrazione senza attaccamento alla maglia, senza “rabbia” e in un modo o in un altro quanto più o quanto meno, è sempre la solita storia da anni.”