Thohir mette tutti in riga

thohir mimicaAltro che conferma “scontata”, altro che “pilastro”, Thohir non ha ancora deciso se confermare o meno Mazzarri e lo dice a chiare lettere in un’intervista alla gazzetta dello sport, quando alla domanda se Fassone, Ausilio e Mazzarri saranno confermati a prescindere di quello che succederà da qui a fine maggio risponde, “No, perché sono tutti sotto esame. E per spiegarle meglio questo concetto, le dico che è sotto esame lo stesso Williamson, che ho voluto (collocandolo espressamente in Italia, ndr) come responsabile delle risorse umane, degli aspetti finanziari e legali. È giusto avere fiducia in tutti, ma anche che ognuno risponda del proprio operato”.

Le parole di Thohir non sono una novità, il presidente non ha fatto altro che ribadire quello che aveva già detto nella sua ultima visita in Italia, solo che una volta tornato in Indonesia c’è chi si è dato alla pazza gioia, autoconfermandosi per la prossima stagione e scambiandosi medaglie alla carriera a vicenda. Quando poi a Thohir viene chiesto cosa risponde a chi sostiene che la filosofia di Mazzarri non sia esattamente quella di far crescere i giovani, il presidente dichiara “Io e Mazzarri dovremo conoscerci ancora meglio, ma questa cosa non è vera in assoluto: questo è un anno di transizione e per il tecnico era importante essere il più concreto possibile alla prima stagione con noi”. Thohir chieda a Cigarini, Insigne, Kovacic, Icardi e Belfodil.

 

About Stella nerazzurra

View all posts by Stella nerazzurra →

5 thoughts on “Thohir mette tutti in riga

  1. Più passano i giorni e più Thohir sta dimostrando (per dirla alla Mourinho) di non essere un pirla.
    Continuo ad essere molto ottimista riguardo all’esonero di Mazzarri a fine stagione.
    Diciamocelo chiaramente… Thohir mette una valanga di soldi per acquistare l’inter e coprire i debiti, in più pochi mesi dopo ne mette molti altri per costruire una squadra di altissimo livello (i nomi che stanno uscendo o che l’inter ha già preso la dicono lunga sulle ambizioni di Thohir) e poi lascia la squadra in mano ad uno come Mazzarri? Mi sembra poco probabile. Coppa di Toscana non è stato scelto da lui e Thohir per la sua prima vera stagione da presidente vorrà scegliere lui il nuovo allenatore dell’inter che secondo me sarà un tipo manager all’inglese. Affidarsi alla coppia Ausilio-Fassone per il mercato mi sembra a dir poco azzardato…

  2. La cosa bella di Mazzarri è che lui non vuole farti vincere, lui vuole che sia il suo club a far vincere lui, mettendolo nelle condizioni di riuscirci… il lato cialtrone della mia personalità lo ammira molto …

  3. Anzi scusate non è vero,, prendiamo la rosa dell’inter del riplete… era una condizione ottimale potremmo quasi dire.. ma immaginatela senza Mourinho e con Mezzarri quella rosa, e il 352.. avrebbe mandato in campo l’11 migliore Mazzarri? No.. impraticabile.. Come facevi a schierare Sneijder Pandev Eto’o e Milito contemporaneamnete?? Dunque sono gli allenatori a rendere la situazione quella giusta, non nasce pronta, come crede Mazzarri.. Peccato, penavo che almeno il mio lato ciatrone fosse d’accordo con lui, ma nemmeno quello cavolo..

  4. l’Inter del 2010 con lui non vinceva niente, sneijder passava come flop e faceva la riserva di pandev, che faceva la riserva di eto’o, che faceva la riserva di milito.. uno tra lucio e Samuel giocava ogni tanto e ogni tanto spariva,della coppia che abbbiamo ammirato neanche l’ombra.. Santon non sarebbe mai esistito, balotelli non voglio neanhe immaginare cosa faceva,,, centrocampo smisurato dunque muntari titolate fisso, con Sankovic sebbene avesse 30 minuti nelle gambe, e magari pure quaresma… poi mazzarri che si lamenta della pochezza della squadra..e chiedeva una squada che potesse vincere finalmente.. ci ricorda qualcosa vero? l’Inter di adesso.. ! cambiano solo dei nomi.. non pensate che sia una situazione irreale, perche con Gasperi successe..! solo che sarebbe successo in anticipo.. se non ci fosse stato mourinho ma mazzarri..

Lascia un commento