News

Mancini: “L’attaccante deve lavorare per la squadra”

roberto-mancini-inter-udinesePur non parlando direttamente di Icardi, Mancini ha mandato dei chiari segnali su quello che si aspetta dai propri centravanti, i quali devono, “aiutare la squadra, non possono stare in area ad aspettare, sennò siamo lunghi 100 metri, devono difendere quando c’è bisogno, la squadra ha bisogno dell’attaccante, ma l’attaccante ha bisogno della squadra e se non lavora sta in panchina”. Parole nette, che non lasciano scampo ad interpretazioni. Mancini è comunque molto soddisfatto dell’andamento del campionato e lascia intendere tra le righe di essere tornato dal San Paolo con l’idea che il Napoli non sia così forte come pensava, risultato a parte: “Queste partite servono per conoscere l’avversario, magari uno si fa un’idea, ma poi dal vivo capisci molte cose, sulla tattica degli avversari, noi abbiamo avuto 4-5 palle -gol, anche se preferivo vincere 1-0 soffrendo”. D’altronde Mancini oggi si espone un po’ di più, “per lo scudetto ci siamo anche noi, ho sempre detto che ci sono squadre più attrezzate, ma può vincere anche chi lo è meno..”