News

Mancini: “Tutto bene? Vedremo nei prossimi giorni”

mancini pioggia 3

Ore decisive per il futuro di Mancini, che appare sempre più scontento e ha rimandato ogni decisione all’incontro con la Suning mercoledì in America. Possibile un suo addio che getterebbe nel caos la compagine nerazzurra. (Leggi sotto)

Mancini non è contento. Qui per una volta i giornalisti non c’entrano niente e sono un po’ zuzzurelloni quelli che continuano a dire che sono tutte invenzioni dei giornali. L’incontro con Thohir non ha sciolto i dubbi del mancio, che al termine dell’amichevole con il Psg ha ribadito:  “Non è cambiato niente, per il momento. Se è andato bene l’incontro con Thohir? Non lo so, voglio aspettare i prossimi giorni. Icardi è incedibile? Bisogna chiedere al presidente. Con Candreva siamo a posto così? Anche qui bisogna chiedere al presidente”. Risposte fredde e telegrafiche in attesa dell’incontro decisivo che ci sarà mercoledì con il gruppo cinese – anche perchè Thohir non conta nulla e ha fatto solo da ambasciatore – un vero e proprio momento da dentro e fuori nel quale Mancini deciderà se sarà ancora parte del progetto nerazzurro, ma se la Suning non verrà incontro almeno in parte alle sue richieste è probabile che il tecnico di Jesi decida per un clamoroso addio. Interesse della Suning è però non essere rigida e fare un passo verso Mancini per non ritrovarsi senza allenatore ad un mese dall’inizio del campionato, sarebbe davvero un pessimo biglietto da visita e un danno d’immagine non indifferente. Il problema non sembra essere tanto la cessione di Icardi, per il quale Mancini non stravede, ma il fatto che per rispettare pedissequamente il fair play finanziario (alibi per tutte le stagioni e tutti i presidenti), non tutti i soldi guadagnati verrebbero investiti nel mercato. In caso contrario, con i soldi della cessione di Icardi si potrebbero fare due-tre acquisti importanti, se c’è la volontà.