Calcio estero

Crollo Chelsea, Mou in bilico

kloppCari amici, come più volte segnalato l’Inghilterra è indiscutibilmente la patria del gossip e in questo periodo i vari tabloid si stanno scatenando seguendo la situazione del Chelsea con un continuo avvicendarsi del nome dell’allenatore che dovrebbe – il condizionale è però d’obbligo – sostituire Josè Mourinho. Dopo Ancelotti e Guardiola ora si parla di Villas Boas e Rodgers appena licenziato dal Liverpool. Sembra però  sia intervenuta la moglie di Abramovich, qui definita Lady Iron, la signora di ferro – niente a che fare con la Signora Tatcher – che avrebbe posto il veto a suo marito sul licenziamento dell’allenatore portoghese. Non resta che divertirsi e aspettare di conoscere la realtà. E proprio oggi c’è un interessante match Chelsea- Liverpool che è anche l’incontro-scontro tra Mourinho e Klopp, nuovo allenatore del Liverppol. I Reds partono demotivati e dopo solo 3 minuti segna Ramires a seguito di una clamorosa dormita di Moreno. Poi gli ospiti provano a fare gioco ma con poca intensità fino a che all’ultimo minuto Coutinho riesce a pareggiare anche in questo caso su dormita della difesa dei  Blues e con Mourinho che si dirige negli spogliatoi decisamente furente. La ripresa è tutta un’altra partita con i Reds che giocano veramente bene e surclassano i Blues. La conseguenza è un vittoria sonante, 1-3, con reti di Coutinho, detto The Little Magician e man of the match e Bentekè forte attaccante belga che in Premier segna in media un gol ogni due gare (e pensare che giocava nell’Aston Villa). Per il Chelsea è il crollo, 6 sconfitte in 11 partite, 22 reti subite, la peggior difesa del campionato, eliminato pochi giorni fa in FA Cup, con i giornali inglesi che titolano da subito ” The End” ovviamente per Mourinho e con i cori dei tifosi del Liverpool che cantano a pochi minuti dalla fine “You will be sacked tomorrow morning “, sarai licenziato domani mattina ricordando che gli è stato rinnovato da poco il contratto fino al 2019. Vedremo cosa succede, oggi ha perso lo Special One e vinto il Normal One.