Editoriali

Qualcosa succederà

Cari amici, con le cessioni di Banega e Caprari, ma anche Dimarco e Miangue, l’Inter si è assicurata un tesoretto di oltre trenta milioni, che le hanno permesso di evitare le sanzioni del fair play finanziario e presumibilmente di chiudere in pareggio il bilancio della stagione appena passata. Ora l’attesa si fa incadescente, i tifosi attendono grandi colpi, uno in ogni reparto, serve un difensore centrale, un terzino, una mezz’ala e un numero dieci. Quattro grandi acquisti che devono riportare l’Inter nei posti che le competono, non è più possibile aspettare oltre. Allacciamo le cinture di sicurezza, ma registriamo anche l’enorme scetticismo che circola in rete, sei anni di delusioni hanno lasciato il segno e i tifosi non sembrano fidarsi, affidiamoci però alle parole di Moratti, che ha dato la sua fiducia al nuovo corso e prendiamo per buone le parole di Sabatini, che ha garantito che la società sta lavorando in silenzio. La verità? La sapremo nei prossimi due mesi, intanto l’Inter si muove anche progettando il futuro, mettendo gli occhi sui maggiori talenti giovanissimi italiani, da Bastoni a Lo Faso, passando per Pellegri. Qualcosa succederà. Amala.