Calciomercato

Cercasi centrocampisti goleador, ecco i migliori

nainggolan (1)Uno dei dati emersi nelle ultime ore è la scarsa vena realizzativa dei centrocampisti dell’Inter. A dire il vero un dato che noi di Calciointer abbiamo sempre sottolineato in tempi non sospetti. Sono appena sette le reti segnate da questo reparto arrivati a questo punto della stagione. In sede di calciomercato sarà importante acquisire le prestazioni di un nuovo centrocampista capace di andare in rete con più facilità. Nel dettaglio sono tre i gol segnati da Joao Mario e Brozovic, due da Banega e nessuno da Gagliardini e Kondogbia, che in carriera effettivamente non hanno mai segnato molto. Se andiamo a vedere in serie A, il prototipo del centrocampista goleador è Hamsik, con 123 gol in 518 partite in carriera, anche quest’anno, con 11 reti in campionato, è il capocannoniere dei centrocampisti. A 30 anni ha ormai raggiunto la maturità e dopo dieci anni al Napoli chissà che non abbia voglia di cambiare aria. Al secondo posto con 8 gol manco a dirlo c’è Nainggolan, giustiziere dell’Inter domenica scorsa e non è un mistero che l’Inter lo segua da anni, facendoselo soffiare dalla Roma quando lasciò il Cagliari. E se Hamsik e Nainggolan sono il top, sono tantissimi i centrocampisti con la vena realizzativa nel nostro campionato. A quota sei troviamo Kessiè, Dzemaili e Suso. Gli ultimi due per un motivo o per l’altro non sembrano nei radar di Ausilio, attenzionato invece l’atalantino, che potrebbe ricreare la coppia con Gagliardini. A quota 5 ci sono Kurtic, Birsa, Parolo, Fofana e Pjanic. Ancora l’atalantino è molto interessante, eclettico, maturo, può fare l’interno, il trequartista, l’ala, con una lunga esperienza in serie A. Irraggiungibile Pjanic, hanno forse ormai perso il treno Parolo e Birsa, attenzione a Fofana, stella nascente dell’Udinese. Infine a quota 4 gol troviamo Khedira, Ilicic, Milinkovic-Savic, Pellegrini, Benassi e Baselli. Anche qui irraggiungibile Khedira, il più talentuoso è Ilicic, ma il viola non ha mai trovato la continuità di rendimento. Grandi promesse gli altri quattro, Milinkovic-Savic, che ha appena compiuto 22 anni è una mezz’ala atipica considerate le lunghe leve e la capacità nel gioco aereo e negli inserimenti, molto interessante. Da riportare a casa Benassi, cresciuto nell’Inter, tanto talento anche per Pellegrini e Baselli. Insomma, non mancano le opzioni, buon lavoro.