News

Verso Inter-Juve, giornata n.3

icardi palacio allContinua la marcia di avvicinamento alla sfida di domenica contro la Juventus, per oggi Mancini ha disposto un doppio allenamento. In mattinata, oltre al consueto lavoro sul possesso palla e gli esercizi tecnico-tattici, c’è stato molto lavoro atletico. Il tecnico nerazzurro in questi giorni ha provato anche il 4-2-3-1, ma al momento pare più probabile il solito rombo o il 4-3-3. In campo si sono rivisti Nagatomo, Manaj, Brozovic, Perisic, Santon e Andrea Ranocchia. Domani arriveranno i sudamericani, ma il primo allenamento a ranghi completi sarà solo venerdì. Intanto dalla Juventus arriva conferma di come questa sia una partita più importante per i bianconeri che per i nerazzurri, perchè in caso di sconfitta la Juve sprofonderebbe e sarebbe dura risalire. Sono queste le parole in sintesi espresse dal difensore juventino Barzagli. L’Inter invece può affrontare con più tranquillità questa sfida, forte del secondo posto in classifica e consapevole che anche un pareggio potrebbe andare bene, ma nessuno si accontenta e l’obbiettivo sono i tre punti. Da un grande ex invece arriva un endorsment importante, è Rumenigge che parla, “l’Inter può vincere lo scudetto”, il Kalle promuove la campagna acquisti, “la cosa più importante però è che quest’anno ci siano dei singoli in grado di fare la differenza e decidere le partite in qualsiasi momento». La mente va a Jovetic o Perisic, ma anche, se maturerà, Ljajic. Infine, nel pomeriggio la squadra si è impegnata in un lavoro sull’intensità e la reattività, chiudendo con partitelle nella “gabbia”.

Ecco le due probabili formazioni per domenica:

Ipotesi suggestiva 4-2-3-1

Handanovic; Santon, Medel, Murillo, Jesus; Guarin, Melo; Biabiany, Jovetic, Perisic; Icardi.

Ipotesi 4-3-1-2

Handanovic; Santon, Medel, Murillo, Telles; Guarin, Melo, Kondogbia; Perisic; Jovetic, Icardi.