Partita

Un tempo regalato, poi il cuore non basta

icardi rovesciataL’Inter pareggia 1-1 in casa col Cesena in un San Siro semideserto, dopo un primo tempo alla camomilla che aveva visto il Cesena passare con Defrel, nella ripresa l’Inter ci ha messo il cuore, ha pareggiato con Palacio, ma sono emersi i limiti tecnici ed anche la poca furbizia nell’attaccare i punti deboli del Cesena. Gol regolare annullato a Icardi e palo di Podolski.

Il 4-3-1-2 del Cesena è attaccabile dalle fasce, Palacio si sposta a destra e a sinistra a creare superiorità numerica, ma manca la qualità dai cross e dalle conclusioni dei due terzini D’ambrosio e Dodò. E’ un’Inter troppo morbida, lenta in fase d’impostazione, con i soli Guarin e Palacio che cercano di uscire dalla mediocrità. Shaqiri si fa subito male ed al suo posto entra Kovacic, ma il Cesena con il passare di minuti prende coraggio, la catena di sinistra nerazzurra difende male, anche se poi i romagnoli sfondano centralmente con il pallonetto di Carbonero a scavalcare la linea difensiva e Defrel a superare Handanovic con un altro pallonetto. Male tutti nell’azione, Guarin sbaglia il passaggio, Dodò permette la sponda di Djuric, Medel è in ritardo su Carbonero, i due centrali messi male e tardiva è la diagonale di D’ambrosio, mentre Handanovic non chiude lo specchio. Preoccupa la non reazione dell’Inter, Leali è inoperoso e si chiude il primo tempo tra i fischi.

kovacic mudingaiLa squadra però rientra dagli spogliatoi con un atteggiamento diverso, Mancini passa al 4-2-3-1, quasi un 4-2-1-3, con due attaccanti come Podolski (entrato al posto di Kuzmanovic) e Palacio come esterni offensivi, in mezzo opera Kovacic dietro a Icardi e Guarin e Medel formano il centrocampo. Dopo un’azione pericolosa del Cesena, Icardi pareggia con una formidabile rovesciata, ma il gol è annullato per un fuorigioco inesistente. Passa un minuto e c’è un avventato pressing alto della catena di sinistra del Cesena, D’ambrosio si divincola e lancia Icardi che si allarga a destra portando fuori Capelli, stupendo movimento sul primo palo di Palacio che beffa Krajnc e Perico, andando alla deviazione vincente. L’Inter ha spazi immensi sulla destra, l’interno sinistro De Feudis è in netta difficoltà fisica, il terzino Magnusson si abbassa e concede molto, D’ambrosio, Podolski e Guarin hanno la possibilità di combinare ma Guarin e Podolski triangolano solo in un paio di occasioni, mentre i cross di D’ambrosio non sono efficaci. Podolski comunque colpisce un palo clamoroso. In mezzo Kovacic fatica ad entrare in partita, poi capisce che deve cercare l’uno contro uno con un Mudingai in netta difficoltà e produce due o tre strappi, poi però le contromosse di Di Carlo mettono in sicurezza il Cesena. Il tecnico cesenate prima passa al 4-3-3/4-5-1 con Carbonero largo a destra e Defrel a sinistra, poi sostituisce De Feudis con Pulzetti e Mudingai con Cascione dando linfa al centrocampo. Il Cesena riparte e nel finale prova a colpire di nuovo, Giorgi e Perico combinano bene sulla destra e l’Inter soffre, ma sull’altro lato Defrel rientra poco e quindi dalla destra l’Inter crea ancora qualche pericolo, ma non è abbastanza. Finisce con un deludente pareggio.

INTER-CESENA 1-1 Marcatori: Defrel (30′), Palacio (3′ st)

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 23 Ranocchia, 6 Andreolli, 22 Dodò (17′ st Santon); 13 Guarin, 18 Medel, 17 Kuzmanovic (1′ st Podolski); 91 Shaqiri (24′ Kovacic); 8 Palacio, 9 Icardi. A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 14 Campagnaro, 20 Obi, 21 Santon, 26 Felipe, 28 Puscas, 77 Brozovic, 88 Hernanes. Allenatore: Roberto Mancini

CESENA: 1 Leali; 24 Perico, 25 Capelli, 15 Krajnc, 17 Magnusson; 5 Giorgi, 26 Mudingayi (35′ st Cascione), 8 De Feudis (29′ st Pulzetti); 7 Carbonero; 92 Defrel, 18 Djuric (35′ st Rodriguez). A disposizione: 30 Agliardi, 81 Bressan, 2 Nica, 11 Brienza, 14 Volta, 19 Succi, 28 Gaiola, 32 Moncini. Allenatore: Domenico Di Carlo

Ammoniti: Defrel (26′), Ranocchia (46′) Recupero: 1′ – 3′

Arbitro: Gervasoni Assistenti: Dobosz, Iori IV uomo: Di Fiore Assistenti addizionali: Tagliavento, Manganiello

Tags: , , , , , , , ,