Un grande ritorno: “Abbiamo tirato tanti corner”, this is Mazzarri

mazzarri pinzolo 2014
Mazzarri mentre conta i corner tirati dall’Inter

“Spesso si dice che non si è giocato bene perché non è arrivato il risultato. Però in alcuni pareggi si è fatto 14 calci d’angoli (sic) e presi pali e traverse, quindi è stato prodotto calcio”. Puntuale come il carnevale, fantasioso come il circo, simpatico come la cialtroneria, competente come un politico, è tornato Lui: l’uomo dei grandi capolavori come la salvezza con la Reggina (ve ne ha mai parlato?) o la coppa Italia con il Napoli, si è presentato nella prima conferenza stampa della stagione. Stiamo parlando del nostro grande Mister, Mazzarri, tronfio di rinnovo, incassata la stima e la fiducia di Thohir e pronto a completare quell’opera di provincializzazione e ridimensionamento (in primis nella mentalità) della beneamata, sotto lo sguardo benevolo del presidente onorario e probabile futuro presidente del Cagliari (ma non lo dite a Gianluca Rossi). Il ritiro dell’Inter è cominciato davanti ad uno sparuto gruppetto di tifosi che gli inviati dicono non essere particolarmente entusiasti, ma al termine dell’allenamento cinque temerari si sono spinti a chiedere una foto e un autografo a Mazzarri – come si vede in un video del Corriere dello sport – dove il tecnico appare abbastanza infastidito dalle richieste dei tifosi, dalle quali si divincola con un eloquente “ragazzi, però dai..”. Tornando alla conferenza Mazzarri ha chiarito che si continuerà a giocare a tre (cinque). Perchè, qualcuno ha creduto al suo bluff di passare a quattro? Il rinnovo c’è stato e il 5-3-1-1 non si tocca.  Buona stagione a tutti!

6 thoughts on “Un grande ritorno: “Abbiamo tirato tanti corner”, this is Mazzarri

  1. Competente come un politico! ahahaha grandissimo! I tuoi post sono sempre leggendari!!
    Sono in vena di pronostici, visto che prima del mondiale avevo scommesso sulla finale germania-argentina (ferie gratis!). Piagnarri non arriva a mangiare il panettone, addirittura mi azzarderei a dire che non arriva neanche alla commemorazione dei defunti!
    Oggi ha detto di sentire la fiducia dei tifosi… ma è andato in ferie in tibet per caso? Il clima che si respira tra la tifoseria nerazzurra mi sembra molto evidente. Uno scetticismo e un malcontento generale verso questo allenatore pronto a sfociare alla prima sconfitta in una protesta di massa!!
    Piagnarri, un consiglio, comincia a preparare le valigie!!!

  2. Chi vince l’Europa league va direttamente in Champions League.. non so se ci va anche la perdente della finale, nel caso in cui la vincente raggiungesse uno dei primi posti in campionato e quindi in Champions ci andasse a prescindere … ma questa Europa League è imortantssima, forse anche più dello scudetto visto che vai in Champions e ti giochi anche la super coppa europea .. lottare perlo scudetto non si pui? facciamo anche finta che sia vero,,lottare per i primi tre posti è quasi impossibile? facciamo anche finta che sia vefi,, Ed ecco che c’è l’Europa League, che ti dà accesso a tutto, e non esiste al mondo dire che l’Inter non può lottare per l’Europa League… Dunque bisogna iniziare a parlare dell’importanza che ha quella manifestazione per l’inter, perche io temo che passi sottotraccia e che della sua importanza ce ne si possa accorgere solo una volta che si viene eliminati…

  3. in Italia non si dà importanza all’Europa league…. invece bisogna iniziare a dargliela, togliendo alla vittoria dello scduetto una parte di importanza che non ha più ormai… specie se ne hai già vinti 20 o 30…

  4. cmq vincere lo scudetto ha sempre il suo fascino e la sua particolarità.. immancabilmente, tutti quelli contro cui hai lottato per vincerlo, ti accusano di averlo rubato… .. (viva l’Europa laague)

  5. Ecco, puntuale come un orologio svizzero uno di nome Lapo ha scritto su Fcinternews che l’Europa league, )forse la nostra unica occasione di vincere qualcosa di serio e andare in Champions League), è un fastidio…

Lascia un commento