Le altre / Mondo Inter / Top

Udinese-Milan e la telecronaca di Piccinini e Serena

Per Udinese-Milan lo streaming mi dà due voci note, dopo anni potrò finalmente riascoltare una telecronaca di  Piccinini e Serena. E’ una lieta notizia.

Al Friuli Armero e Di Natale fanno subito gioco, Milan compassato non dà particolari fastidi all’Udinese. La partita entra in una fase di ibernazione fino al 18′, quando Di Natale chiede l’uno-due a Fernandes per vie centrali e fa secca la difesa del Milan. Il Milan reagisce, ma reagisce proprio, infatti Basta si prende una gomitata sullo zigomo da Mesbah, proprio mentre Piccinini e Serena stanno dibattendo di statistica quantistica, e non possono assolutamente commentare d’altro. La reazione del Milan è veemente, Ambrosini prende subito un giallo, Abate dà un calcione ad Armero, ma indica la palla, quindi niente giallo per lui. Questa cosa dei calciatori di mirare alle gambe e poi indicare la palla è sempre un aspetto del calcio interessante.

Il tiro di Isla è debole, ma i suoi tagli mandano fuori tempo la difesa del Milan, mentre Di Natale non manda fuori tempo, ma mette letteralmente a sedere Mexes e tenta un pallonetto impossibile. Serena vede “possibilità per il Milan”, ma il primo tiro rossonero in assoluto è al 43′, Mexes centrale. Serena vede lontano, dove noi non possiamo vedere. L’Udinese chiude il primo tempo 1-0, ma una volta in vantaggio è stata troppo leziosa e ha mancato più volte il raddoppio. L’ultima azione del primo tempo, senza esito, è stata del Milan, “arrembaggio” per Piccinini. Giustamente.

Serena

Aldo Serena quando era peccatore

Inizia la ripresa e Piccinini vede “solo il Milan in campo”, mentre l’Udinese sta gettando al vento due o tre contropiedi in campo aperto, pasticciando. Amelia salva due volte il Milan, allorchè l’Udinese finalmente chiude le azioni. Armero messo giù in area da Abate, il karma di Serena vede un duello molto bello tra i due, veramente Abate non ha visto palla, ma il duello è molto bello. Isla va a contrastare Ambrosini, il quale nel simulare il fallo gli frana addosso procurando una distorsione al ginocchio al cileno, che poi per la simpatica coppia era un fallo netto, anche se Isla misteriosamente ha avuto la peggio ed esce in barella.

Come già a Genova e Torino, Handanovic respinge corto un tiro, di El Shaarawi, e Maxi Lopez può pareggiare. E’ il secondo tiro in porta del Milan, è il 77′, l’Udinese si butta in avanti e subisce anche il raddoppio del Milan in contropiede. Una beffa. Il Milan  ringrazia per i regali, chiude con tre punti senza aver fatto quasi nulla e due soli ammoniti in una partita infarcita di interventi da giallo da parte dei rossoneri. Ma i veri fantasisti sono i due amici in tribuna, che salutano “la grande vittoria del Milan”. Memorabili.

Tags: , ,