News

Tutte le alternative per il 4-3-3

E che 4-3-3 sia. Stramaccioni ha scelto, ci vuole una svolta, così come avvenne sempre con il Chievo all’andata. Un secolo fa, l’ultima partita di Sneijder con la maglia dell’Inter, prima di uscire per infortunio e poi rimanere fuori per allergia alle spalmature. Fu una vittoria sparagnina che inaugurò la serie di sette vittorie consecutive che tuttora costituisce più della metà della classifica dell’Inter. Ma torniamo al presente e vediamo come il baricentro basso nelle intenzioni di Strama dovrà fungere da schermo, per proteggere i due centrali. Quindi Kuzmanovic è il prescelto, mentre Benassi se ne va nel dimenticatoio, nemmeno convocato. Uno dei due interni sarà sicuramente Kovacic, dovrà essere quello che fa viaggiare la palla nel modo giusto, mentre per l’altro interno si profila una staffetta Stankovic-Cambiasso. In attacco Milito centrale, Cassano sulla sinistra e Palacio a destra. Altre soluzioni sugli esterni sono Alvarez e Schelotto (quando ritroverà a condizione fisica, magari arrivando puntuale agli allenamenti). Ma esterno alto potrebbe giocare anche Zanetti, sempre più in difficoltà come terzino destro e anche come mediano, il capitano potrebbe invece fare ancora male come esterno alto, puntando il fondo o l’area. In difesa Ranocchia e Jesus, aspettando con ansia il rientro di Samuel. Come terzini Stramaccioni probabilmente opterà per Zanetti e Nagatomo, anche se il capitano avrebbe bisogno di un turno di riposo. L’ideale è Nagatomo a destra e Jesus a sinistra, ma per la partita di domani significherebbe rischiare Silvestre al fianco di Ranocchia.

 

I Convocati

Portieri: 1 Handanovic, 27 Belec, 30 Carrizo;

Difensori: 6 Silvestre, 7 Schelotto, 23 Ranocchia, 31 Pereira, 40 Juan Jesus, 42 Jonathan, 55 Nagatomo;

Centrocampisti: 4 Zanetti, 5 Stankovic, 10 Kovacic, 11 Alvarez, 17 Kuzmanovic, 19 Cambiasso, 21 Gargano;

Attaccanti: 8 Palacio, 18 Rocchi, 22 Milito, 99 Cassano.

 

Tags: