Calcio estero

Tottenham, non solo corsa

di Lupo

Lo United gioca di sabato e praticamente passeggia con il Norvich. 4-0 il risultato finale con tripletta del giapponese Kagawa, altra ottima scoperta di Sir Ferguson. I Red Devils hanno giocato in tranquillità soprattutto pensando all’importante gara di Champions di martedì contro il Real Madrid. Da segnalare però il rinnovo del contratto di Giggs che quindi giocherà il prossimo campionato a 40 anni. La prossima partita sarà inoltre la numero 1000 con la maglia dello United, chapeau!
Vince anche il Chelsea per 1-0 contro il West Bromwich; risultato ineccepibile che provvisoriamente riporta i Blues al terzo posto in attesa della gara del City che gioca lunedì a Birmingham contro
l’Aston Villa. Ma è il rapporto dei tifosi con Benitez che non si placa tanto che si continuano a vedere striscioni contro l’indesiderato, meglio odiato attuale allenatore.Tra i più gentili letti durante la partita segnaliamo “Not wanted, never wanted” e “Rafa out”.

Bale

La partita di maggior richiamo è però il super derby londinese tra Tottenham e Arsenal, sia per la classifica che per la prossima importante sfida di giovedì che vedrà l’Inter a Londra per l’andata di Europa League. Rivediamo allora gli Spurs combattivi e veloci come nell’ultima gara, ma decisamente più attenti anche perchè Arsenal è una squadra più attrezzata, pur con una difesa veramente fragile. Importante per l’Inter: specie nella prima mezz’ora l’Arsenal ha prevalso a centrocampo e giocando in modo molto tecnico. In questo modo il Tottenham si trovava imbrigliato e faticava a distendersi oltre che a partire in velocità. Dopo la mezz’ora però gli Spurs segnano due gol nel giro di 3 minuti. Anche in questo caso importante avviso per l’Inter: due gol segnati con uno schema uguale e in tutto e per tutto preso dal basket. Bale gioca dietro Adebayor che funge da pivot, si sposta verso destra portando con sè due giocatori, in modo che gli altri due difensori rimangono a centrocampo, ma fermi e senza avversario. A questo punto un centrocampista porta palla e poi fa partire un taglio verticale in area dove-da fuori- arriva in grande velocità un giocatore, primo gol Bale, secondo Lennon, che si trova libero davanti al portiere per mettere in rete. Anche nel secondo tempo è stato applicato l’identico schema e Sigurdsson ha sbagliato il terzo gol. Parlavo prima della difesa fragile dell’Arsenal, ma confermo che anche il Tottenham ha giocatori dietro lenti e pasticcioni. Oggi segnalo Walker che gioca a destra della difesa. Anche questo è un dato che fa sperare per giovedì: difesa lenta e poco tecnica oltre che attenzione a prevalere a centrocampo. Comunque Bale ha segnato 9 gol nell’ultimo mese e purtroppo appare in gran forma.
Per la cronaca l’Arsenal ha ridotto le distanze ad inizio ripresa con un colpo di testa di Mertesacher, ma gli Spurs hanno resistito vincendo un gara forse decisiva. Arsenal a 7 punti, non succedeva dal 1996, e Tottenham al terzo posto addirittura insidiando il City per il secondo. Infine nel cosiddetto Monday Night, il City ha battuto l’Aston Villa a Birmingham con una rete di Tevez, che ha persino salvato sulla linea di porta nella prima parte della gara. Con questo risultato la squadra di Mancini rimane a -12 dallo United mantenedo una flebile speranza di raggiungere i Red Devils.
A giovedì e alla prossima.

Tags: