Calcio estero

Torniamo a parlare di Premier

Autore: Lupo

 

La sesta di Premier League ci ha offerto una bella serie di incontri, tutti molto avvincenti per lo spettacolo offerto e per la classifica. Parliamo soprattutto di un derby della capitale vinto dal Chelsea in casa dell’Arsenal, del primo successo esterno dei Campioni di Inghilterra del Manchester City, della conferma dell’Everton ai piani alti della classifica e infine di una partita al cardiopalma all’Old Trafford dove un bravo e fortunato Tottenham ha battuto i Red Devils..
Ora il Chelsea e’ imbattuto e con 4 puni di vantaggio sulle due di Manchester.
Nel Chelsea in campo John Terry che ha presentato ricorso contro la squalifica
di 4 giornate per comportamento razzista nei confronti di Ferdinand del
QPR.
Il City ha sofferto invece per superare il Fulham dimostrandosi ancora in fase di rodaggio, ma forse perche’ piu’ concentrato sulle partite di Champions. Mercoledi ci sara’ la sfida con il Borussia Dortmund che puo’ rivelarsi decisiva per il passaggio agli ottavi di finale. Non e’ un caso che il successo e’ maturato solo all’89’ con rete di Dzeko entrato solo 3 minuti prima. Ma il match piu’ avvincente e’ stato indubbiamente United-Tottenham: dopo mezz’ora gli Spurs di Villa Boas erano avanti 2-0 e nella ripresa girandola di emozioni con tre reti nel giro di tre minuti! Da segnalare che gli Spurs non vincevano all’Old Trafford da 23 anni, cioe’ prima dell’esistenza della Premier League.
Finiamo parlando delle polemiche che anche qui cominciano a manifestarsi. Sir Alex Ferguson si e’ scatenato contro l’arbitro perche’ ha concesso solo 4 minuti di recupero nella ripresa e persino definendolo ” un insulto”. Fanno discutere anche le dichiarazioni di Mancini secondo il quale gli arbitri prendono decisioni chiave contro il City, l’ultima e’ stato il rigore contro subito nella partita col Fulham, invero giudicato anche dai giornalisti
come “generoso”. Ma il maggiore rilievo dato dalla stampa sono le accuse agli arbitri da parte di Aguero, che ha fatto notare come i giocatori stranieri sono i piu’ ammoniti e/o sanzionati. Alcuni giornalisti hanno fatto una ricerca dove e’ emerso che effettivamente i primi 10 giocatori ammoniti sono stranieri: un caso o un complotto?
Come vedete anche qui non si scherza anche se correttezza generale e gioco
spettacolare prevalgono.