Thohir: “Fiducia in Mancini, manca un leader in campo”

thohir in camicia

Intervenuto alla festa dell‘Inter Club Indonesia, il presidente nerazzurro Thohir ha ribadito la fiducia in Mancini, “dobbiamo fidarci dell’allenatore e incoraggiarlo a continuare a dare il massimo”, ha spiegato ai tifosi connazionali festanti, poi ha focalizzato un problema, “questa squadra manca di leadership”, un’affermazione che sembra andare incontro alle richieste di Mancini, che ha chiesto due-tre innesti di personalità. Thohir, che in questi anni ha fortemente ringiovanito la rosa, sembra quindi ora voler accontentare il suo allenatore trovandogli un leader, che potrebbe essere proprio quel Yaya Tourè a lungo bramato dai nerazzurri. Ma occhio alle sorprese.

5 thoughts on “Thohir: “Fiducia in Mancini, manca un leader in campo”

  1. Dobbiamo fidarci dell’allenatore… ma che cosa dice Thohir?? Qua ci sono 2 soluzioni. Esonero immediato di Mancini e via ad un nuovo progetto con De Boer (tanto per fare un nome). Seconda opzione, fiducia piena in Mancini, ma non a parole… immediato prolungamento del contratto fino (minimo) al 2018!
    Altrimenti la prossima stagione è già scritta sulla pietra… dopo le prime 2 sconfitte, visto che buona parte del tifo nerazzurro è già sul piede di guerra nei confronti di Mancini, cominceremo a sentirlo dire “se non vado più bene ditelo”. Risultato: a novembre dobbiamo già cercarci un nuovo allenatore, matematico!!
    Anche perchè Mancini, che non è un pirla, non accetterebbe di buon grado un’altra stagione in cui lui è il solo parafulmine (l’ho criticato, ma l’inter ha una dirigenza e un presidente completamente assenti) e magari per imbastire un progetto di squadra vincente per l’allenatore (Simeone?) che dovrà venire all’inter nel 2017!
    Lo sapete come la penso su Mancini, ma la società si sta comportando in un modo un pò troppo ambiguo… non si può lasciare un allenatore in scadenza di contratto e senza il supporto della società! Alla prima chiamata che riceve dall’estero Mancini giustamente abbandona la nave e ci lascia in mutande! altro che “dobbiamo fidarci”… Thohir, datti una sveglia!!!

  2. Sapete cosa penso io? Massima simpatia per il Napoli, che è il mio club italiano preferito per “strategia”, ma quelli ci hanno ” fregato ” il posto nostro. In realtà è l’Inter il club da Cavani e Higuain. È successo tipo il film Una poltrona per due… Questa non è una questione di soldi ma di strategia, perché il Napoli spende meno di noi.. Ovviamente parlo dalla mia prospettiva, nerazzurra.. il Napoli si è preso dei tipi di giocatori che di solito erano nostri, e si è preso il posto che era nostro…

    1. C’erano proprio Napoli e Inter su Cavani..Loro hanno preso Cavani, loro hanno preso il posto.. E noi siamo qui a parlare di allenatori… che non cambiano niente.. Almeno fino a ora..

  3. Ho sempre criticato Mancini, troppi difetti che non lo rendono un buon allenatore, ma è un buon gestore. Ai tempi inizio a vincere con Oriali e Miha, ora mancano questi. Non starei ad osannare Simeone, in fondo quando arrivò all’Atletico questo aveva già iniziato a vincere (EL e supercoppa contro di noi).
    Essenziale è cercare il nuovo Mihailovic da affiancare in panca e speriamo in Oriali.
    Una riflessione: con un mercato dove ti puoi permettere al massimo 10 milioni di passivo non hai molti margini di manovra. I problemi sono due: i debiti dell’era Moratti che sono un fardello da portare dietro (esempio il Napoli ha ricominciato senza debiti, la Roma è stata risanata) e il mancato sfruttamento del triplite che poteva farti aumentare il fatturato. Adesso ci aspettano piccoli passi sperando che le altre italiane restino chiuse in una dimensione nazionale.
    Certo se entrano i cinesi le cose possono cambiare.

Lascia un commento