News

Thohir: “Con Suning Inter in buone mani, Io e Moratti abbiamo fatto un buon lavoro”

thohir bolingbroke stadio

Se non è un annuncio ufficiale, poco ci manca. Erick Thohir ai microfoni del corriere dello sport ha di fatto sancito il passaggio di consegne al gruppo Suning, il colosso di elettronica di proprietà di Zhang Jindong. L’Inter è in buone mani. Con Suning renderemo l’Inter più forte attraverso un partner strategico, una realtà molto forte in Cina. – ha infatti dichiarato l’attuale presidente nerazzurro – Io e Moratti abbiamo fatto un buon lavoro, rendendo la società più forte. Adesso abbiamo un management da top club europeo, una cosa che non tutti in Italia posseggono. L’obiettivo è quello di costruire un’Inter globale, ma che allo stesso tempo non perda i suoi valori, una società capace di calarsi in una realtà italiana che deve crescere per competere con gli altri campionati più importanti d’Europa”. Thohir dunque parla ancora dei cinesi come di partners, non è ancora un addio e nessuno ancora può dire con certezza quante saranno le quote che l’indonesiano e Moratti venderanno al gigante asiatico, ma queste parole sanno veramente di commiato, anche se il tycoon sembra sponsorizzare il suo management, mentre i giornali di oggi parlano di addii in massa anche nella dirigenza Thohiriana. In Inghilterra, per esempio, parlano già apertamente di Bolingbroke come di un ex dirigente nerazzurro.