Thohir che brutto inizio, ma lo scempio viene da lontano

guarin vucinicLo scambio della vergogna Vucinic-Guarin sembra che si farà. Mancano solo i dettagli. Il conguaglio per l’Inter sarà più che simbolico. Questa operazione è un insulto all’intelligenza, che ci ripiomba in pieno Coco-Seedorf. Non c’entrano qui motivazioni identitarie da tifosi nostalgici, il problema non è il fare affari con la Juve, ma il farsi turlupinare dalla Juve e la stupidità sul piano tecnico ed economico di questa operazione. Che brutto inizio per Thohir. Non siamo così ingenui da considerare Thohir l’unico e il primo responsabile di una situazione che viene da lontano, ma peggio l’indonesiano non poteva cominciare. L’idea di vivacchiare fino a giugno è un’idea pessima. Thohir sembra non capire che questa squadra non può permettersi ulteriori impoverimenti tecnici, sembra non rendersi conto della disorganizzazione e incompetenza che c’è in società, mentre il vecchio presidente pensa pateticamente a prendersela con gli arbitri e a elogiare le sue amate cariatidi, dopo aver portato la società sull’orlo del fallimento. Quello che però presidenti e dirigenti sembrano non percepire è la rabbia dei tifosi, paiono vivere in un universo parallelo non capendo cosa sta montando. Si è svegliata persino la curva, anche se non ha capito che il problema non è Thohir che vuole fare il diabolico business, ma al contrario che finora non lo ha fatto e ha pensato solo a fare il presidente tifoso, come il suo predecessore. Non abbiamo bisogno di “uomini forti” e bandierine che vadano a bisticciare con Mauro in tv, ma di manager competenti e capaci che facciano grande l’Inter.

,

2 thoughts on “Thohir che brutto inizio, ma lo scempio viene da lontano

  1. Un male non esclude l’altro. La programmazione sbagliata non esclude la mancanza di potere politico che si traduce in pessimi arbitraggi. Detto questo, con la vicenda Guarin-Vucinic abbiamo dimostrato per l’ennesima volta incapacità e limiti progettuali che lasciano allibiti. Ma brucia moltissimo cio’ che si sta rivelando una costante presa in giro anche con Thohir: il classico sbandierato “progetto giovani” per poi smentirlo con i fatti. Anche quest’anno passerà malamente distruggendo altri giovani. Mazzarri è un buon allenatore ma non ama lavorare con essi. E questo lo si sapeva. Ma, altro male per l’Inter è la “servitù della gleba”: i media di supporto che giustificano ogni posizione dei Branca e soci che sono i veri responsabili dei danni…che con la lontananza di Thohir, hanno ancora più potere; considerando “Angelomario” vicepresidente”!

Lascia un commento