Calciomercato / Editoriali

Thohir alla prova Shaqiri

shaqiri_7Ieri sera l’Inter ha superato la prova più difficile, rimontando lo svantaggio contro i campioni d’Italia della Juve. Ora tocca a Thohir, deve battere l’agguerrita concorrenza del Liverpool e aggiudicarsi Shaqiri, il talentuoso trequartista del Bayer Monaco. E’ una prova determinante per il presidente indonesiano: riuscire ad acquistare un potenziale top player di appena 23 anni sarebbe una svolta in controtendenza rispetto ad un mercato fatto di prestiti, parametri zero, riserve di lusso delle big e vecchie glorie, non solo per l’Inter, ma per tutto il calcio italiano. Thohir si gioca molto, farsi soffiare lo svizzero già dopo Cerci darebbe invece un senso di ridimensionamento a cui non bisogna abituarsi e rassegnarsi. Non dimentichiamo che Podolski, ottimo acquisto per carità, è pur sempre una riserva dell’Arsenal, come lo era Gervinho, come lo era Cerci all’Atletico. Certo, anche Shaqiri in Germania è una riserva, ma di fatto sarebbe l’unico big internazionale in fascia d’età 23-26 anni a giocare nella serie A italiana. Dunque diamoci da fare e facciamo lo sforzo necessario.

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,