News

Tg CalcioInter, D’ambrosio rinnova, Moratti: “Teniamo Pioli”, tutte le dichiarazioni

Massimo Moratti si schiera con Pioli in un momento in cui l’ambiente interista è attraversato da mille voci di cambio sulla panchina. L’ex patron è ancora un consigliere della società, recentemente ha indicato la necessità di agire sul mercato nel reparto difensivo. Ecco le sue parole rilasciate a Tuttomercatoweb: “Non ho visto la partita con la Sampdoria, perchè ero all’estero, ma i giornali non sono stati molto teneri con Pioli. Eppure prima di lunedì sera i giudizi erano positivi, da lunedì sera è cambiato tutto. La verità è che Pioli non ha trovato una situazione semplice quando è arrivato e il terzo posto sarebbe stato un miracolo, ma sta facendo bene e sta cercando di portare avanti il suo lavoro. Considerando tutto quello che arriva dall’esterno ci può anche stare qualche alto e basso. L’Inter mi manca? C’è sempre tanto affetto, la seguo sempre da tifoso, con passione. Suning? Sono loro il vero acquisto, ci sono grandissime potenzialità, anche se il compito non è così facile e la strada non è priva di ostacoli. Inter antiJuve? Sì, ci sono possibilità di riuscirci. Se mi piace Conte? Sì, ma non credo sia il caso di cambiare un’altra volta allenatore”.

 

Pioli è stato raggiunto ieri telefonicamente dalla trasmissione pomeridiana di Top Calcio e ha parlato del momento che sta vivendo: “Sto bene, abbiamo appena finito di lavorare. E’ stata una giornata intensa, come sempre quando si lavora in vista del prossimo impegno di campionato. Stiamo recuperando le energie spese lunedì e ci prepariamo per la partita con il Crotone. Un bilancio sull’intera stagione? Credo che non ci sia ancora nulla di definitivo, le prossime otto partite sono troppo importanti prima di fare un bilancio, ma capisco che per i giornalisti sia importante fare certe valutazioni. La media punti è una cosa concreta e dice che il lavoro che stiamo facendo ha portato dei buoni risultati. Veniamo da una sconfitta inaspettata, che ci ha tolto un po’ di entusiasmo, ma dobbiamo essere bravi a reagire e alzare ancora la media punti. Il nostro obiettivo quest’anno è costruire qualcosa, ottenendo il miglior piazzamento possibile, per potenziare la squadra per un futuro importante”.

 

Antonio Candreva prova a scuotere la squadra in attesa di riscattarsi domenica a Crotone: “Come ci stiamo allenando? Bene, come sempre, non vediamo l’ora di scendere in campo per rifarci della brutta sconfitta contro la Sampdoria. Il Crotone? Loro credono ancora nella salvezza, sarà una partita difficile come tutte quelle in Serie A, dovremo avere il migliore approccio, sarà una trasferta difficile, ma noi siamo l’Inter e dobbiamo vincerla. Dobbiamo affrontare partita dopo partita per avere la spinta giusta e avere un entusiasmo ed una carica maggiori”.  

(Fonte: Inter Channel)

Nella giornata di oggi invece è arrivata la notizia ufficiale del rinnovo di D’Ambrosio, ecco il comunicato della società:

F.C. Internazionale annuncia di aver depositato il rinnovo del contratto di Danilo D’Ambrosio: il difensore nerazzurro vestirà la nostra maglia fino al 30 giugno 2021.

Arrivato all’Inter nel gennaio 2014, Danilo ha nel tempo collezionato 97 presenze, 7 gol e 5 assist. In questa stagione D’Ambrosio è stato l’esterno difensivo con più presenze tra i nerazzurri e secondo solo a Miranda per numero di palloni recuperati tra i giocatori di movimento. Prestazioni che gli sono valse anche la prima convocazione in Nazionale italiana“.

Lo stesso D’Ambrosio ha voluto festeggiare ai microfoni di Inter Channel il grande momento: “E’ stato un mese fantastico, è nato mio figlio, ho esordito in nazionale e come ciliegina sulla torta ho rinnovato il contratto con l’Inter. Per me è motivo di orgoglio far parte ancora per qualche anno di questa famiglia. Ringrazio la società, Ausilio, Pioli e i miei compagni di squadra perché è grazie a loro se sono riuscito a raggiungere l’obiettivo. Io penso giorno dopo giorno, migliorandomi in allenamento e questa cosa mi è stata riconosciuta – a parole e nei fatti – dal presidente Zhang, da Ausilio, dagli addetti ai lavori. Da qui al 2021 ci saranno tante partite. Spero di avere altri due figli, spero di vincere qualche trofeo con l’Inter, abbiamo l’obbligo di ripartire subito, ma non nascondiamo che la sconfitta ci ha fatto male. Gol alla Sampdoria? Preferivo l’Inter vincesse. Ora il Crotone, poi il Derby”.