News

Suning e dirigenza italiana si incontrano su Guidolin?

guidolin-1Situazione inedita per l’Inter, eppure i tifosi interisti pensavano di averle viste tutte. E’ successo che la società ha esonerato De Boer senza avere un sostituto. La squadra affidata temporaneamente al mister della Primavera Vecchi e chissà che non vinca le prossime due partite e sia lui l’uomo che porterà in porto la stagione. A giugno però è molto probabile l’arrivo di Simeone, quindi ora serve un allenatore di qualità, ma allo stesso tempo disposto a fare il traghettatore. (Leggi sotto)

Ausilio e Gardini hanno proposto Pioli, c’è già un accordo di massima, anche se l’allenatore deve risolvere il suo contratto con la Lazio. Alla Suning però pare non sappiano nemmeno chi sia, a conferma della scarsa conoscenza del calcio, inoltre vorrebbero un profilo internazionale, conosciuto in tutto il mondo. Leonardo ha rifiutato, anche se non disdegnerebbe entrare come dirigente, Blanc non ha accettato il ruolo di traghettatore, si è fatto poi il nome di Villas Boas e di altri allenatori stranieri che non conoscono il calcio italiano (lo stesso Villas Boas è stato vice di Mourinho, ma per un solo anno e manca dall’Italia da sette anni), rischiando di ripetere il percorso di De Boer. A questo punto un uomo che può mettere insieme le esigenze della Suning con quelle della dirigenza italiana, che invece vorrebbe un allenatore italiano sembra proprio essere Guidolin. E’ famoso, ha appena allenato in Premier League e allenava in Italia dai tempi che tutti seguivano il calcio italiano, non è glamour, ma a suo modo può essere mediatizzato e di certo la sa lunga anche in fatto di stampa italiana e interviste, è interista, ha ovviamente, come noto, l’esperienza profonda sul campo e probabilmente è disposto a fare il traghettatore. Sarà lui il prossimo allenatore dell’Inter?